Luino | 4 Ottobre 2019

“Sulla strada dalla rotonda di Moncucco verso Fornasette per noi è un rischio rincasare a piedi”

Una residente lamenta l'assenza del marciapiede nell'ultimo tratto di via prima della dogana. "Ogni giorno dobbiamo camminare in mezzo alla carreggiata"

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Abitiamo in periferia, paghiamo le tasse come tutti. Perché dobbiamo sentirci dei cittadini di serie B?”. Sono tante le volte in cui questa breve, ma chiara e diretta considerazione, introduce i solleciti dei luinesi che si sentono trascurati sulla base della collocazione dei luoghi in cui si svolge gran parte della loro quotidianità, ovvero lontano dal centro.

L’ennesimo appello proveniente da un contesto periferico ha come oggetto il tratto conclusivo di via Lugano, come si apprende dalla foto allegata e inviata alla nostra redazione da una lettrice residente a Luino, ogni giorno alle prese con un disagio che a pochi passi dalla strada implica oggettivamente anche dei rischi in termini di sicurezza.

“La foto mostra chiaramente la situazione che affrontano coloro che risiedono nei pressi dell’ultima rotonda prima della dogana di Fornasette – racconta l’autore della segnalazione -. Non vi è un servizio di autobus né un marciapiede, inoltre il Comune non fa niente per evitare che questo tratto di strada finisca alla deriva”.

Il problema, stando a quanto sottolinea in conclusione la lettrice, si presenta in particolare durante il rientro: “Per poter tornare a casa dobbiamo camminare fisicamente in mezzo alla strada, mettendo a rischio la nostra incolumità. Sono stati stanziati ingenti fondi per migliore il centro. E qui?”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127