Ceresio | 19 Settembre 2019

Polizia Locale del Monte Orsa, scuole del Ceresio: giro di vite per i parcheggi selvaggi

Più controlli sulle strade dopo le segnalazioni e le lamentele arrivate al Comando. Grazie ai nuovi tablet prova fotografica delle targhe e invio a casa delle multe

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Con una breve comunicazione pubblicata su Facebook, gli agenti della “Polizia Locale del Monte Orsa” hanno comunicato a tutte la comunità di Saltrio, Viggiù e Clivio, paesi di loro competenza, “che a partire da lunedì 23 settembre inizierà a reprimere con vigore le violazioni alle norme del Codice della Strada nelle vicinanze dei plessi scolastici”.

La decisione arriva a seguito di ripetute ed esposti arrivati presso il comando della Locale e per questa ragione “non verranno più tollerate auto parcheggiate (selvaggiamente, ndr) agli incroci, sui marciapiedi, sulle strisce pedonali e posti affini”. Il problema, però, non riguarda solo questi paesi del Ceresio, ma è una criticità emersa anche in tanti altri paesi dell’alto Varesotto in questi anni, soprattutto al rientro dei ragazzi sui banchi di scuola.

“Ricordiamo – continua la Polizia Locale – che non è un obbligo nel caso in cui il conducente non si trovi a bordo dell’auto contestare immediatamente la violazione o apporre sotto il tergicristallo il preavviso di infrazione. Pertanto le pattuglie si limiteranno a transitare e annotare con prova fotografica (grazie ai nuovi tablet in dotazione, ndr) le targhe dei veicoli. Le violazioni, quindi, verranno recapitate nei termini di leggi presso le residenze dei trasgressori”.

“Questa situazione di degrado e la conseguente risposta dell’amministrazione è solo e solamente per una tutela dei vostri e nostri figli, per i quali il comportamento di aggressività stradale non è certamente un buon esempio. Ma siamo sicuri che i cittadini, così avvisati, non ci costringeranno a ricorrere a questi metodi di estrema ratio”, concludono gli agenti.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127