Laveno Mombello | 19 Settembre 2019

Laveno, continuano le ricerche dell’uomo: perlustrata superficie pari a 11 campi di calcio nel lago

Usando il sottomarino a comando remoto “Perseus” sono già stati verificati 83mila metri quadrati. Purtroppo, però, ancora nessuna traccia dell'uomo

Tempo medio di lettura: 1 minuto

A distanza di oltre 72 ore, proseguono le ricerche dell’uomo che è stato visto inabissarsi nelle acque del lago Maggiore antistanti il Comune di Laveno Mombello nella giornata di lunedì scorso.

I sommozzatori dei vigili del fuoco del nucleo di Trento, coadiuvati dagli specialisti del soccorso acquatico del comando di Varese, stanno scandagliando i fondali, che in alcuni punti toccano i 300 metri di profondità.

Grazie al sottomarino a comando remoto “Perseus” sono già stati verificati 83mila metri quadrati, la superficie di circa undici campi di calcio. A terra di supporto alle operazioni l’U.C.L. (Unita di Crisi Locale) con gli specialisti del T.A.S. (Topografia Applicata al Soccorso).

Purtroppo, però, ancora nessun riscontro dell’uomo, un 82enne residente a Verbania, che prima di lanciarsi nel lago, ha lasciato un biglietto all’interno della sua macchina, che si trovava sul traghetto che stava solcando le acque in direzione porto di Intra.

Laveno, continuano le ricerche dell'uomo nel lago: perlustrata superficie come 11 campi di calcio

Laveno, continuano le ricerche dell'uomo che lunedì si è lanciato nel lago: perlustrata superficie pari a 11 campi di calcio con il sottomarino a comando remoto “Perseus”. Qui tutti gli aggiornamenti —> http://bit.ly/2lZ7fgi

Gepostet von LuinoNotizie am Donnerstag, 19. September 2019

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127