Luino | 14 Settembre 2019

Luino, giro di vite contro i motorini truccati. “Comportamenti da bulli da debellare”

Entro fine mese una riunione in Comune con le forze dell'ordine: sinergia per controlli straordinari sul territorio. Il sindaco Pellicini: "La situazione è allarmante"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Grande indignazione tra la popolazione luinese, soprattutto sui social network, dopo l’operazione del Settore Polizia di Frontiera di Luino che negli scorsi giorni, grazie ad alcune segnalazioni, ha scoperto un centinaio di ragazzini minorenni a bordo di una settantina di moto e scooter, intenti a effettuare gare illegali in sella ai loro mezzi.

Gli agenti hanno trovato i minorenni sfidarsi sulle strade di una zona industriale tra Luino e Germignaga, nei pressi di via Verdi, del Margorabbia e della pista ciclabile, dove non solo hanno messo in pericolo la loro stessa incolumità, ma anche quella di altri utenti della strada. Diversi i giovani fermati, ai quali sono state elevate sanzioni per infrazioni al codice della strada.

“Conosciamo il problema che si è evidenziato con le indagini dei poliziotti luinesi – commenta il primo cittadino Andrea Pellicini -, le segnalazioni sono arrivate anche in Comune lo scorso anno, ma erano state poche. Nel corso di quest’estate, invece, la situazione è totalmente precipitata, assumendo caratteri allarmanti, perché sono state numerose le chiamate dei cittadini al comando della Polizia Locale con quali lamentavano l’eccessivo disturbo della quiete pubblica da parte dei rumori scaturiti dai motori e dalle marmitte di questi ciclomotori. Penso per la maggiore siano truccati”.

Per questa ragione l’amministrazione aveva convocato giovedì scorso una riunione a Palazzo Serbelloni, dove Pellicini avrebbe dovuto incontrare la Polizia Locale, i carabinieri, la Polizia di Stato, quella Stradale e la Guardia di Finanza, al fine di porre in essere azioni mirate sul territorio, dal centro alle frazioni, in modo tale da debellare questo fenomeno. L’incontro, però, è stato rimandato a fine settembre, con data ancora da stabilire, ma l’obiettivo rimane sempre lo stesso, vale a dire quello di porre rimedio all’eccessiva sonorità proveniente da questi mezzi.

“Tutti i giorni, dalla mattina alla sera – continua Pellicini -, è un continuo viavai di questi motorini truccati, anche sulla strada del lungolago, e insieme alla Polizia Locale abbiamo già effettuato, e continueremo a farli, controlli straordinari in tutto il nostro territorio per rintracciare e fermare questi giovani. Useremo tutti gli strumenti necessari per far cessare questa moda che non solo reca disturbo all’intera comunità, ma mette a rischio anche la vita di questi minorenni. Penso siano comportamenti irrispettosi, da bulli, assolutamente da debellare con ogni strumento a nostra disposizione”.

Insomma, un giro di vite sui motorini truccati che coinvolge non solo l’amministrazione comunale ma anche le forze dell’ordine.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127