Luino | 9 Settembre 2019

Luino si stringe attorno alla famiglia Trippolini per l’addio a Livio

L'89enne, che viveva dal 1968 nel paese lacustre con la famiglia, è spirato ieri dopo una lunga malattia. I funerali domani pomeriggio a San Pietro in Campagna

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Livio Trippolini è spirato nella giornata di ieri, domenica 8 settembre, dopo una lunga malattia, a Luino, tra l’affetto dei suoi cari e, soprattutto, l’amore della moglie Elena, con la quale ha condiviso gran parte della sua vita, ben sessantatré anni di matrimonio.

Livio, nato a Gualdo Tadino in provincia di Perugia, proveniente da umili origini contatine, dopo aver lavorato in Francia, si è trasferito sulle rive del lago Maggiore nel 1968. La sua è stata una vita votata al lavoro e alla famiglia, sempre disponibile ad aiutare chiunque.

Un uomo dai modi semplici, schietti, onesto e guidato dai valori di un tempo, apprezzato e oggi omaggiato, soprattutto sui social network, da parte di numerosi amici e conoscenti, che gli hanno dedicato un messaggio o un pensiero di affetto nei suoi confronti e verso la sua famiglia, molto conosciuta nel paese lacustre.

A darne il triste annuncio, oltre alla moglie, anche due figli, Ersilia e Giuseppe “Peppo”, i tre nipoti Riccardo, Alessandro ed Eliana ed il piccolo pronipote Kimi. I funerali si svolgeranno domani, martedì 10 settembre, alle ore 14.30, preceduti dalla recita del Santo Rosario, nella Chiesa di San Pietro in Campagna a Luino. La salma, infine, verrà poi tumulata nel Cimitero di Luino.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127