Ticino | 2 Settembre 2019

Infortunio sul lavoro in Ticino: scoppia un saldatore a gas, ferito un frontaliere 50enne italiano

L’episodio è avvenuto questa mattina in un cantiere per la ristrutturazione di un palazzo a Viganello, nel luganese. L’uomo trasportato in ambulanza all’ospedale

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Oggi, lunedì 2 settembre, poco prima delle 11 in un cantiere allestito per la ristrutturazione di un palazzo in via Molinazzo a Viganello, nel Luganese, vi è stato un infortunio sul lavoro.

Un 50enne operaio italiano, residente in provincia di Como, stava usando un cannello saldatore a gas per sistemare l’isolamento delle pareti di un locale cantina e, per cause che l’inchiesta di polizia dovrà stabilire, vi è stata un’esplosione che ha causato la sua caduta.

Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia della città di Lugano, gli addetti dell’Ail, i pompieri di Lugano e i soccorritori della Croce Verde di Lugano che, dopo avere prestato le prime cure all’operaio, lo hanno trasportato in ambulanza all’ospedale.

Stando a una prima valutazione medica, il 50enne ha riportato una frattura a una caviglia.

La zona è stata delimitata e via Molinazzo è stata chiusa al traffico per consentire le operazioni di messa in sicurezza da par te dei pompieri. A comunicarlo la Polizia cantonale.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127