Brissago Valtravaglia | 16 Agosto 2019

Non è tornata a casa Principessa, cagnolina scomparsa da Brissago durante il nubifragio

Il corpo dell'adorato meticcio del signor Galli è stato ritrovato a Mesenzana, a tre chilometri da casa. Il proprietario: "Mai si sarebbe allontanata da sola"

Si è conclusa nel peggiore dei modi la spiacevole vicenda che lunedì, nelle stesse ore in cui l’alto Varesotto è stato ostaggio di una violenta tromba d’aria, aveva portato il signor Giancarlo Galli, gestore del rifugio Animali Felici sito a Brissago Valtravaglia, a diffondere un appello per la scomparsa dell’amata cagnolina.

Principessa, meticcio di piccola taglia acciaccato dall’età, si era allontanata dal rifugio mettendo subito in agitazione il padrone, preoccupato non solo per la tempesta in corso fuori dalle mura di casa, ma anche e soprattutto per i gravi problemi di salute che limitavano al minimo la capacità di autonomia della piccola, cardiopatica, ipovedente e con problemi di orientamento causati dall’udito debole.

Dopo alcune ore, poco prima di mezzogiorno, il corpo di Principessa è stato rinvenuto a bordo strada da un agente della Polizia locale di Mesenzana, a quasi tre chilometri e mezzo di distanza dal luogo dell’allontanamento. La cagnolina è stata probabilmente investita da un’auto in transito, prima di essere recuperata dagli operatori del comune intervenuti su segnalazione dell’agente, che in assenza di microchip ha scoperto tramite Facebook dell’annuncio diffuso dal signor Galli e della relativa scomparsa.

Aveva circa vent’anni – afferma il responsabile del rifugio – mai si sarebbe allontanata da sola né tantomeno avrebbe percorso una simile distanza”. Saranno ora i veterinari di fiducia dell’uomo ad aiutarlo nel risalire alle cause del decesso.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127