Castelveccana | 20 Luglio 2019

Tragedia a Castelveccana, quello scontro fatale con il treno: addio Roberto e Marisa

Nulla da fare per la coppia che è precipitata in auto lungo la linea ferroviaria Luino-Gallarate mentre sopraggiungeva un treno merci. Sconvolto un intero territorio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Questa mattina i binari e la strada, percorrendo quello scorcio di litoranea lacustre a Castelveccana, avevano un aspetto strano, surreale, dopo quanto avvenuto ieri. Un incidente accidentale, forse un malore o un errore, cause che a nulla valgono oggi, se non a ricordare che due vite si sono spezzate per una serie di tragiche fatalità.

L’incidente mortale di ieri pomeriggio, avvenuto nei pressi via Europa a Castelveccana, stradina che si collega alla provinciale 69, ha colpito un’intera comunità, dal territorio lavenese a quello luinese, e spezzato la vita di Roberto Belfanti, di 82 anni, e Marisa Milani, di 81 anni, entrambi residenti a Laveno Mombello.

La coppia, dopo aver fatto visita alla figlia, che abita in via Europa, sono saliti in macchina e poco dopo, per cause ancora in corso di accertamento, sono precipitati dal dirupo presente a bordo strada, finendo la loro corsa sulla linea ferroviaria dopo un volo di una decina di metri, tra le piante, a poche decine di metri da casa della figlia.

Caso ha voluto, sfortunatamente, che in quel momento era in transito un treno merci diretto a Laveno Mombello, e nulla hanno potuto i macchinisti per evitare l’impatto. Nonostante la brusca frenata, infatti, lo scontro è stato inevitabile e l’automobile, una Lancia Y10, è stata trascinata per centinaia di metri sui binari.

Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118, i vigili del fuoco dei distaccamenti di Luino e di Laveno Mombello, la Polizia Ferroviaria, i carabinieri della Stazione di Castelveccana e gli operatori RFI, ma per i due anziani coniugi non c’è stato nulla da fare, sono morti sul colpo. Anche i macchinisti, sconvolti dall’accaduto, sono stati curati sul luogo dell’incidente dal personale sanitario.

Ad arrivare anche il medico legale ed il magistrato di turno, il pm Lorenzo Dalla Palma, che hanno collaborato per cercare di ricostruire quanto avvenuto. Sia la linea ferroviaria che la strada provinciale sono rimaste a lungo bloccate alla circolazione in entrambe le direzioni. Le indagini sono affidate alla Polizia Ferroviaria, che dovrà accertare le cause di questa disgrazia, nella quale hanno perso la vita marito e moglie, Roberto e Marisa.

Dopo le operazioni di soccorso, di recupero delle salme e di messa in sicurezza della rete, avvenute nella notte, questa mattina sia la linea ferroviaria che la strada provinciale sono state riaperte alla circolazione, intorno alle 8. Da Luino il primo treno viaggiatori verso Gallarate è partito alle 9.05, tra le chiacchiere dei passeggeri che ricordavano la coppia di anziani, molto conosciuta nel paese lacustre.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127