Alto Varesotto | 24 Giugno 2019

Allerta meteo, settimana di caldo intenso: “Temperature fino a 39 gradi”

L'Ufficio di meteorologia "MeteoSvizzera" dirama l'allarme canicola da qui fino a domenica. Come affrontare al meglio l'ondata? Le dieci "regole d'oro" di ATS Insubria

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dall’allerta per il rischio temporali di inizio weekend a quella per il caldo torrido. Le previsioni meteo variano rapidamente e l’estate, stando alle indicazioni degli esperti per i prossimi sette giorni, pare essere definitivamente arrivata.

L’Ufficio federale di meteorologia e climatologia “MeteoSvizzera” ha infatti annunciato un’ondata di caldo particolarmente intensa, con “una zona di alta pressione che si sta estendo gradualmente dal Mediterraneo occidentale all’Europa centrale, provocando un marcato riscaldamento della massa d’aria presente nella regione alpina”.

Tradotto in termini pratici, il contenuto del bollettino avverte dell’imminente innalzamento delle temperature dai 33 ai 37 gradi, con picchi fino a 39 gradi. Da qui a domenica. Umidità relativa compresa tra il 25% e il 40%, con annessi rischi per la salute in particolare per anziani a bambini.

Per la giornata di oggi, lunedì 24 giugno, “a basse quote le temperature massime supereranno diffusamente i 30 gradi e l’indice di calore oltrepasserà il valore di 90 in molte località”. Tra martedì e giovedì, invece, “le temperature massime raggiungeranno 33-37 gradi, con punte al nord localmente fino a 39. In questo periodo l’indice di calore supererà diffusamente il valore 93. Inizialmente le temperature notturne scenderanno ancora al di sotto dei 20 gradi, mentre a partire dalla notte su mercoledì, esse rimarranno generalmente sopra i 20 gradi. Si verificheranno quindi notti tropicali. Inoltre, nelle zone urbane, le temperature minime saranno di alcuni gradi più elevate a causa del raffreddamento notturno più lento e meno marcato rispetto alle regioni di campagna”.

Tra le categorie maggiormente esposte all’ondata, come dicevamo, ci sono gli anziani e i bambini piccoli ma anche i malati cronici e le donne incinte. Dall’Ufficio “MeteoSvizzera” alcuni consigli per affrontare in modo corretto, e con le dovute precauzioni, il caldo intenso di questi giorni: evitare lo sforzo fisico durante le ore più calde della giornata; mantenere la casa e il corpo il più freschi possibile; bere molta acqua (almeno 1,5 litri al giorno); assumere cibo leggero e rinfrescante; compensare la perdita di sale durante e dopo l’attività sportiva. In caso di primi sintomi come aumento della frequenza cardiaca, debolezza, nausea o diarrea, mal di testa, confusione e vertigini, far coricare la persona e raffreddarne il corpo. Se è cosciente, darle dell’acqua fresca da bere. Se queste misure non portano a miglioramenti, rivolgersi ad un medico.

Anche Regione Lombardia, attraverso l’Agenzia di Tutela della Salute dell’Insubria, si rivolge alle categorie a “rischio caldo”, ma più in generale a tutte le persone, per ricordare alcune semplici abitudini utili a scongiurare rischi per la salute durante i periodi dell’anno di caldo intenso. Dieci “regole d’oro” ed altri consigli contenuti nell’opuscolo consultabile cliccando qui.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127