Dumenza | 6 Giugno 2019

Dumenza, Moro nomina Pugni vicesindaco e Piazzoli assessore

Ufficializzate le cariche durante il primo consiglio comunale di martedì. Il candidato sindaco dell'altra lista diventa assessore. Sentito l'omaggio a Sabrina Pedri

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A dieci giorni di distanza dal voto per le elezioni comunali, inizia a delinearsi anche a Dumenza – come in tutti i paesi dell’Alto Varesotto chiamati alla prova delle urne – la struttura della nuova amministrazione.

Nel piccolo paese affacciato sul lago Maggiore, ad avere la meglio è stato Corrado Nazario Moro, già in passato primo cittadino, consigliere e vice sindaco nella legislatura che si è appena conclusa. Con la lista “Dumenza 2019 – 2024” Moro, amministratore di lungo corso, ha ottenuto il 62,5% dei voti, superando così l’altra squadra in corsa, quella di “Dumenza Insieme”, guidata da Andrea Piazzoli (37%).

Dopo aver rimarcato gli obiettivi programmatici del suo mandato, il neo sindaco Moro – durante il primo consiglio comunale che si è svolto nella serata di martedì – ha reso noti i nomi della nuova giunta e ha comunicato l’assegnazione delle deleghe. I ruoli di vice sindaco e assessore al Bilancio vanno a Matteo Pugni, Andrea Piazzoli assessore all’Urbanistica e Personale. I rappresentanti del comune in seno all’assemblea dell’Unione sono lo stesso sindaco Moro, l’assessore Piazzoli e tre consiglieri comunali: Giulia Lolli, Michele Ranzoni e Tiziano Cabrio.

Ci tengo ad inaugurare il mandato con i dovuti ringraziamenti – ha affermato Moro nel corso dell’assemblea – che vanno al sindaco uscente Valerio Peruggia, il quale ha lasciato l’amministrazione comunale con un avanzo di quasi 400mila euro, quindi in ottima salute; ai consiglieri della precedente amministrazione e ai cittadini che mi hanno riconfermato la loro fiducia; ad Andrea Piazzoli e ai componenti della sua lista, per l’ottimo risultato conseguito e infine alla mia famiglia, che mi consente di fare quello che a me piace e che spesso, purtroppo, mi porta a trascurare le esigenze di mia moglie e dei miei cari”.

Accanto agli obiettivi del programma ci sono poi alcune priorità e criticità che verranno affrontate con urgenza: la presenza di arsenico nell’acqua, con un’operazione dall’importo di circa 60mila euro per la sostituzione del materiale assorbente nell’impianto di dearsenificazione, che potrebbe mettere a dura prova le casse del bilancio comunale; l’acquisto di un nuovo scuolabus, in vista dell’inizio dell’anno scolastico; l’ampliamento della sede municipale, che inizierà a breve; l’aggiornamento del regolamento su “criteri e modalità per la concessione di sovvenzioni, contributi sussidi ed ausili finanziari“; l’illuminazione pubblica, con il progetto di installare un impianto a led; l’aggiornamento del piano di manutenzione del verde e di pulizia di strade e piazze.

Sempre il sindaco Moro, nel corso della prima seduta del consiglio, ha riservato infine un pensiero ed un ricordo a Sabrina Pedri, “una persona a me particolarmente cara, che per dieci anni nei miei precedenti mandati da sindaco ha svolto il ruolo di consigliere, standomi vicino da quando ho intrapreso l’avventura amministrativa, nel 1994, e che oggi, con immensa tristezza, ho accompagnato nel suo ultimo viaggio“.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127