Francia | 3 Giugno 2019

Mondiali di Pesca, l’Italia e il luinese Valentino Vidrasc ad un passo dal podio

Gli azzurri non bissano l'argento dello scorso anno in Bosnia, ma si fermano ai piedi del podio. Anche il 25enne luinese nell'individuale chiude al quinto posto

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si è conclusa ieri, dopo un weekend di gare intense e di grande equilibrio, la 17esima edizione del Mondiale di Pesca con Esche Artificiali da Riva. Sul torrente Cère, a sud della città di Aurillac in Francia, gli atleti italiani, guidati dal commissario tecnico Cristian Cavani, non sono riusciti a confermarsi sul podio, dopo l’ottimo argento dello scorso anno in Bosnia.

Già sabato, dopo la prima sessione, l’Italia aveva chiuso al quarto posto, a ridosso delle medaglie, dietro solo a Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia. Era andata meglio nell’individuale, però, con il luinese Valentino Vidrasc che aveva terminato la sua prova in seconda posizione. Davanti a lui solo il polacco Tomasz Podkul.

Domenica gara tirata, sia nella prova a squadre che nell’individuale. A fare la differenza, però, nonostante gli azzurri abbiano recuperato numerosi punti, sono state le penalità del primo giorno di gare. E così, purtroppo, dopo sette anni consecutivi in cui l’Italia è sempre salita sul podio, la trasferta francese non è stata positiva.

Nella gare a squadre, i ragazzi di Cavani sono arrivati quarti, di poco dietro alla Repubblica Ceca che ha vinto la medaglia di bronzo, alla Slovacchia che si è colorata di argento e alla Polonia, nazione che si è laureata campione del mondo. Nell’individuale a secco di medagli anche Valentino Vidrasc, che ha concluso la kermesse sportiva transalpina al quinto posto. L’oro è andato al polacco Podkul, l’argento al ceco Kop e il bronzo allo slovacco Hornák.

“È bastata una cosa storta per rovinare il tutto, ho tanti rimpianti ma siamo sempre lì – commenta Valentino -. Dopo due giorni intensi di gare siamo arrivati comunque nei primi cinque al mondo. Con un pizzico i fortuna in più, però, sarebbe stato tutto diverso, ma abbiamo dimostrato ancora una volta di essere una delle nazionali più forti al mondo. Ci rifaremo ai prossimi mondiali, con ancora più grinta e determinazione”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127