Luino | 19 Maggio 2019

Luino, ancora inciviltà nei sabato sera sul lungolago. Cresce l’indignazione

L'area esterna del locale VR23 nuovamente ostaggio di degrado e rifiuti a meno di un mese dagli ultimi episodi. Su Facebook la denuncia dei gestori

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Ancora un risveglio amaro, questa mattina, per i gestori del noto locale VR23 situato sul lungolago di Luino, all’interno del parco di viale Dante.

All’apertura del bar, in una giornata che di certo non si presta a passeggiate e momenti di relax con vista sul Maggiore, data la pioggia, non è però il maltempo a lasciare perplessi i gestori. A colpire negativamente è piuttosto il degrado ritrovato nell’area esterna, a meno di un mese di distanza dagli ultimi episodi, verificatisi sempre nelle ore notturne quando il locale è chiuso e deserto.

Carte abbandonate sulle sedie lasciate in disordine, accanto a bottiglie di plastica e di vetro lasciate vuote su tavolini e sedie, oppure gettate al suolo dopo aver preparato e presumibilmente consumato cocktail “fai da te”. Fuori dal bar, tra i tavoli e il biliardino a disposizione dei clienti, anche sporcizia, lattine di birra e mozziconi. Atti vandalici si sono verificati anche qualche giorno fa, quando un cestino della spazzatura, presente al Parco a Lago, è stato sradicato dal prato e successivamente lanciato in acqua senza motivo.

La segnalazione e il comprensibile sfogo arrivano con un post su Facebook, nel quale diversi luinesi, oltre ad esprimere rabbia e rammarico per gesti che rimangono incomprensibili ai più, sono tornati ad invocare il posizionamento di telecamere per individuare gli incivili e porre fine alle tristi scene descritte dalle immagini che alleghiamo in galleria. Scene che, stando alle parole dei gestori, continuano per il momento a ripetersi, puntualmente, all’inizio di ogni weekend.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127