Luino | 9 Maggio 2019

SOMS Luino, “Un anno importante e pieno di soddisfazioni”

Si è svolta nei giorni scorsi, presso la sede dell'Avis, l'assemblea annuale dell'associazione. Rinnovate le cariche, Frigerio: "Cambi in vista per adeguarsi ai tempi"

Tempo medio di lettura: 3 minuti

(Fonte L’eco del VaresottoE scusate se è poco! Questo l’annuncio più importante fatto dal presidente Alberto Frigerio durante l’assemblea ordinaria annuale, tenutasi nei giorni scorsi, presso la sede dell’AVIS di Luino, gentilmente concessa. Piena soddisfazione, dunque, manifestata dal presidente, che ha ringraziato i presenti a questa mattinata assai importante, che ha concluso l’annata 2018 della nostra gloriosa Società Operaia di Mutuo Soccorso.

All’inizio della seduta non potevano mancare le calorose congratulazioni al presidente onorario Gianni Lusa, per essere stato insignito dal capo dello Stato, Sergio Mattarella, dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. Un apprezzamento che tutti i soci condividono, per la sua preziosa generosità nell’operare a favore del prossimo.

Dopo le rituali incombenze delle nomine a presidente e a segretario dell’Assemblea, nelle persone dello stesso Gianni Lusa e Giovanni Cazzaro, la relazione di Alberto Frigerio ha illustrato tutte le attività messe in essere dal Consiglio Direttivo nell’annata scorsa.

La SOMS non deve mai dimenticare di rappresentare un patrimonio storico e culturale per l’intera città di Luino e per tutto il territorio. Stiamo vivendo momenti importanti che ci porteranno verso un futuro che sarà certamente diverso da quanto è stato nel passato, perché dovrà essere necessariamente adeguato ai tempi correnti. Prima di entrare nel vivo di questa assemblea – ha sottolineato Frigerio -, ritengo sia doveroso rivolgere un pensiero a coloro che per tanti anni hanno fatto parte della nostra Società, che non ci sono più, ma che certamente hanno sempre la SOMS nel cuore ed il nostro pensiero di gratitudine li accompagna. Abbiamo perso il revisore dei conti Salvatore Alessi, persona gentile e buona, e Mario Brunello, socio sempre sorridente e prodigo di buone parole”.

In seguito il presidente ha affrontato i problemi all’ordine del giorno, la cui soluzione appare ancora lontana: “È stato un anno che ci ha visti intensamente coinvolti, principalmente sulle vicende del teatro Sociale, che, come sappiamo, può determinare la nostra tessa sopravvivenza. Le nostre risorse economiche non sono proprio floride e pertanto siamo tutti impegnati affinché si giunga alla soluzione di questo spinoso problema che ci attanaglia. Dal punto di vista amministrativo abbiamo proseguito la strada dell’equilibrio tra entrate e uscite, con un occhio alle pesanti tassazioni dell’IMU, IRES e Imposte Camerali”.

In merito alle varie attività svolte nel 2018 il presidente ha ricordato che la Società ha partecipato alla festa patronale con la presenza della bandiera, garantita dalla disponibilità dell’alfiere Carlo Rigamonti; è continuata la tradizione di celebrare la S. Messa a ricordo dei soci defunti e, con l’AVIS di Luino ed altre associazioni, la SOMS ha aderito al Dono Day, una serata che ha permesso di raccogliere una considerevole somma per l’acquisto di un defibrillatore posto presso la scuola primaria di Creva.

Ottimi i rapporti di amicizia con l’AVIS comunale, la Musica Cittadina e la CRI. Nel corso dell’anno sono state erogate 43 pensioni ai soci più bisognosi. “Un particolare ringraziamento va all’avvocato Claudia Mandanici, al ragionier Fabio Ledda e all’arch. Stefano Lucini – ha sottolineato ancora Frigerio – per il loro aiuto nella soluzione delle problematiche del teatro Sociale. Quest’anno saranno celebrati i 150 anni dalla fondazione, che coinvolgeranno tutti i soci. Sarà l’occasione per una splendida collaborazione on l’AVIS di Lui- no, che compie a sua colta il 70° di fondazione.

Il presidente si è poi soffermato sui dati statistici, con gli iscritti al 31 dicembre in numero di 120, con l’aggiunta di nuovi iscritti e, soprattutto, l’invito a impegnare anche i giovani per proseguire le attività del sodalizio. In chiusura Alberto Frigerio ha ringraziato tutti i consiglieri che in questi tre anni hanno dato il loro apporto nella direzione dell’associazione.

Ecco infine gli eletti, con votazione unanime per acclamazione, nel consiglio di amministrazione per il prossimo triennio: Lino Bernasconi, Antonio Cas- sani, Giovanni Cazzaro, Alberto Frigerio, Isidoro Gagliardi, Ma- rio Giorgetti, Giorgio Lischetti, Giovanni Lusa, Olindo Maraz- zato, Giuseppe Pinto, Alverino Placidi, Alesandro Tonelli, Mas- simo Vanoli.

Il collegio dei sindaci è così composto: presidente Daniela Sac-caggi, Rosanna Bruschi e Massimiliano Walter; Collegio dei Probiviri: Cav. Vladimiro Violini e Renzo Pagani. Vengono confermati Giovanni Lusa come presidente Onorario, Alberto Frigerio presidente effettivo e Giovanni Cazzaro come segretario e tesoriere.

Una curiosità sulla SOMS: durante il pranzo sociale il presidente della Musica Cittadina, Antonio Todeschini, ha fatto pervenire un curioso documento attestante il fatto che la SOMS in occasione del 30° anniversario della battaglia di Luino (15 ago- sto 1848) rinnovò la procedura a sostegno delle spese di commemorazione con un sussidio alla filarmonica cittadina di 2200 Lire una tantum.

I rapporti fra i due sodalizi diventano più stretti, poiché la maggior parte dei musicanti fa parte della SOMS e quest’ultima concederà l’uso gratuito del proprio teatro Sociale per i concerti e gli intrattenimenti musicali. La banda, in cambio, sarà presente ai funerali dei soci, seguendo un rigoroso cerimoniale, come da convenzione stipulata fra le due società, probabilmente nelle ultime decadi del XIX secolo.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127