Luino | 27 Aprile 2019

Luino, grande successo per la serata in sostegno al Monsignor Comi

Oltre una sessantina i partecipanti, ospiti del Camin Hotel Colmegna, per un evento voluto fortemente da Lara Luz. L'incasso totalmente devoluto alla Fondazione

Condivisione, solidarietà e beneficenza: questi gli ingredienti della serata voluta da Lara Luz, proprietaria del Camin Hotel Colmegna e del ristorante Tiffany, per raccogliere fondi da destinare alla Fondazione Monsignor Comi, la casa di riposo luinese che ospita oltre 180 anziani all’interno della propria struttura, e che già lo scorso settembre si era resa protagonista di una collaborazione con il Camin, che ha permesso di dedicare una settimana intera ai malati di Alzheimer, grazie a “L’arte che cura”.

L’iniziativa, arrivata alla nona edizione, sin dalla sua nascita, ha visto il noto locale del lago Maggiore organizzare eventi di questo genere per sostenere o dare una mano ad associazioni o realtà del territorio impegnate nel sociale. Oltre una sessantina i partecipanti che, accolti nella sala sul lago durante l’aperitivo, hanno assistito alla suggestiva esibizione della piccola Elisa Gareri, della Scuola di danza Performance Academy.

La serata, poi, grazie alle canzoni dei due musicisti Ale ed Ena, è trascorsa all’insegna della convivialità, con l’unico obiettivo di fare del bene e allo stesso tempo di divertirsi. Toccante anche la performance canora della nota mezzosoprano luinese Adele Cossi, che ha allietato tutti i presenti cantando due famose canzoni, tra cui “Con te partirò” del tenore Andrea Bocelli.

“Questo è il nono anno in cui organizzo un evento di questo tipo – racconta Lara Luz -, e lo faccio in ricordo dei miei genitori. Oltre ad avermi tramandato una grande educazione, mi hanno dato molto sotto qualsiasi punto di vista. Per questa ragione ho voluto ricevere ieri sera tutti gli amici della Fondazione qui da noi, per far vivere loro un’esperienza piacevole, aiutando ed impegnandoci a dare una mano ad una vera eccellenza del nostro territorio”.

“Ogni evento racconta una storia a sé – afferma Alberto Frigerio, vicepresidente del Comi -. Quella di ieri è la storia della Fondazione Comi, iniziata 110 anni fa e proseguita con fasi alterne, con momenti turbolenti, dove le acque del lago erano molto agitate e c’era il rischio che qualche battello andasse alla deriva. Terminato questo periodo, possiamo dire che stiamo tenendo fede allo scopo della Fondazione e che la cura e il servizio dei nostri ospiti, anche nei momenti difficili, sono sempre state una priorità su tutto il resto, e questo evento è il riconoscimento della nostra eccellenza. Un grazie infinite va a Lara e ai nostri dipendenti, che quotidianamente lavorano in modo ineccepibile. Continueremo a lavorare affinché il Comi diventi sempre più un punto di riferimento per tutti”.

Dopo la cena il momento della torta, offerta dal Dolce Smeraldo, e della lotteria dove sono stati estratti numerosi premi (gentilmente concessi da Nautica Luino, Yuma, azienda agricola Ballinari, agriturismo “La Betulla”, azienda agricola Ranzoni, Adele Cossi, Ferloni, Dibe e Vite Ulivo). Una serata all’insegna della beneficenza, quindi, che si è conclusa con i balli caraibici dell’associazione luinese Abanico ASD di Erica De Giorgi.

Tutto l’incasso è stato devoluto interamente alla Fondazione, presente alla serata con l’intero consiglio d’amministrazione, insediatosi ormai da qualche mese all’interno della struttura, e che sta cercando di scrivere il nuovo futuro del Monsignor Comi.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127