Canton Ticino | 12 Aprile 2019

Treni merci svizzeri poco sicuri, l’allarme è dell’Ufficio federale dei trasporti

L'Ufficio federale dei trasporti lancia l'allarme, riscontrate ancora troppe irregolarità emerse dalle quasi 7 mila ispezioni su 400 convogli

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Il livello di sicurezza dei treni merci non ha ancora raggiunto gli standard previsti. È questo l’allarme lanciato ieri dall’Ufficio federale dei trasporti, che chiede maggiori investimenti alle compagnie ferroviarie e a tutti gli attori che sono impegnati nel settore.

Si parla di freni difettosi, teloni strappati, altezze non sempre rispettate, problemi alle ruote o ai sistemi di bloccaggio dei semi-rimorchi: sono questi solo alcuni dei problemi riscontrati dai funzionari, che nel 2018 hanno effettuato quasi 7 mila ispezioni su 400 convogli.

“Al momento gli standard di qualità previsti per tutta l’Europa sono lontani dall’essere raggiunti”, sottolineano le autorità svizzere a Berna, stando alle quali sono state rilevate irregolarità anche nel trasporto delle merci pericolose.

Un tema, quello della sicurezza del trasporto merci, molto sentito anche sul versante italiano, dove in diversi comuni dell’Alto Varesotto, soprattutto a Luino, si continua a discutere riguardo ai lavori legati ad AlpTransit, tra dubbi, preoccupazioni e lamentele.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127