Maccagno con Pino e Veddasca | 29 Marzo 2019

Maccagno con Pino e Veddasca, presentati il nuovo stemma e il nuovo gonfalone

Il sindaco Fabio Passera: "In tanti anni di esperienza, è la prima volta che mi trovo tra le mani una corrispondenza tanto importante, un regalo ai cittadini"

Maccagno con Pino e Veddasca, presentati il nuovo stemma e il nuovo gonfalone
Tempo medio di lettura: 2 minuti

A distanza di cinque anni dalla fusione con gli ex comuni, avvenuta il 4 febbraio 2014, il comune di Maccagno con Pino e Veddasca ha finalmente lo stemma ufficiale e il gonfalone che rappresentano il nuovo ente.

Li ha ricevuti il primo cittadino Fabio Passera direttamente dalle mani del Prefetto di Varese Enrico Ricci, lo scorso martedì 26 marzo. Le tappe che hanno portato a questo traguardo sono state essenzialmente tre: all’8 gennaio 2018 risale la richiesta di assistenza araldica per la definitiva approvazione del nuovo stemma e gonfalone comunale all’Ufficio del Cerimoniale di Stato e per le Onorificenze della Presidenza del Consiglio dei Ministri; il 28 febbraio è stata espressa la volontà del comune di ottenere il Decreto di concessione dello stemma e del gonfalone.

Infine, il 12 settembre, con il Decreto del Presidente della Repubblica, sono stati concessi uno “Stemma: d’azzurro, alla torre di rosso, mattonata di nero, merlata alla ghibellina di cinque pezzi, aperta del campo, fondata sulla pianura di verde, accostata da due leoni controrampanti d’oro, il tutto sormontato da tre stelle a otto raggi dello stesso, poste a fascia. Ornamenti esteriori da Comune”; ed un “Gonfalone: drappo di giallo con bordatura d’azzurro, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato dallo stemma sopra descritto con la iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo ed i cordoni saranno argentati. L’asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati d’argento”.

Mercoledì durante la seduta del consiglio comunale, svoltasi nella sala consiliare del Municipio di Maccagno, all’unanimità si è preso atto della concessione del nuovo stemma e gonfalone del comune e della modifica dell’articolo 6 dello Statuto comunale, proprio quello dedicato ai simboli araldici e alla loro descrizione.

“E’ stata una grande emozione aprire la busta proveniente dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e recante la firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – ha raccontato il sindaco -. In tanti anni di esperienza, è la prima volta che mi trovo tra le mani una corrispondenza tanto importante. Il nuovo stemma arriva al momento giusto e idealmente chiude il ciclo di questi primi cinque anni del nuovo Comune. E’ un regalo per tutti i cittadini, che potranno finalmente ritrovarsi, tutti insieme, sotto lo stesso gonfalone nuovo di zecca”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127