Germignaga | 20 Marzo 2019

“Sciopero per il clima”, la maturità degli alunni della scuola secondaria di Germignaga

Gli studenti Luca Darino e Filippo Paronelli: "Noi siamo le generazioni del futuro, abbiamo diritto ad un mondo più sano, e abbiamo il dovere di salvaguardarlo"

(articolo di Luca Darino e Filippo Paronelli, classi 2 C) Lo scorso 15 marzo, noi studenti della della scuola secondaria di Germignaga “Vittorio Sereni” abbiamo accolto l’invito della ragazza svedese Greta Thunberg e manifestato a nostro modo nella “Giornata mondiale per il clima” (Friday for future).

In classe abbiamo letto articoli e visto alcuni video sull’argomento. A noi studenti della classe 2 C è nata l’idea di preparare due cartelloni sul tema del cambiamento climatico del nostro pianeta, che abbiamo realizzato con entusiasmo e la partecipazione di tutti. Così venerdì 15 siamo andati in giro per le altre classi, sensibilizzando i nostri compagni sull’importanza di lottare per il clima e salvaguardare il nostro futuro.

Noi siamo le generazioni del futuro, abbiamo diritto ad un mondo più sano, ma soprattutto abbiamo il dovere di salvaguardarlo. Ai nostri compagni abbiamo spiegato che i cambiamenti climatici sono la diretta conseguenza del riscaldamento globale. Questo fenomeno è causato dall’umanità e provoca gravi conseguenze.

Il problema consiste nell’aumento della temperatura media sulla Terra, salita di quasi 2° dall’inizio della Rivoluzione Industriale. Questo è dovuto a un’eccessiva concentrazione di anidride carbonica e di altri gas e polveri immesse nell’atmosfera. I responsabili sono i combustibili fossili usati per produrre energia e nei trasporti ma anche la deforestazione contribuisce ad incrementare il problema.

Le conseguenze sull’ecosistema del pianeta sono devastanti: lo scioglimento dei ghiacciai che mette gli orsi polari a rischio l’estinzione; l’innalzamento dei livelli dei mari e l’acidificazione degli oceani, con danni irreparabili all’ecosistema marino; la desertificazione, con gravi conseguenze per l’ agricoltura.

Gli scienziati dicono che stiamo per raggiungere un punto di non ritorno: bisogna agire subito! Per colpa di noi esseri umani sul nostro pianeta metà delle specie viventi rischiano di scomparire per sempre. E noi studenti abbiamo detto basta, manifestando venerdì simbolicamente tutti insieme nel nostro parco negli ultimi minuti di scuola.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127