Milano | 5 Febbraio 2019

Manovra finanziaria, Astuti: “Il governo taglia 52 milioni alla Lombardia per il trasporto pubblico”

La dichiarazione del consigliere regionale arriva a seguito della risposta all'interrogazione del Pd di questa mattina in Consiglio regionale

Tempo medio di lettura: 1 minuto

“Il Governo del cambiamento sta tagliando le risorse al trasporto pubblico in Lombardia per cinquantadue milioni di euro. I tagli sono per ora un congelamento di fondi legato al raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica del Governo, ma le notizie di questi giorni non lasciano ben sperare per il loro scongelamento”.

Così dichiara il consigliere regionale del Pd Samuele Astuti a seguito della risposta all’interrogazione del Pd, questa mattina in Consiglio regionale durante il question-time, da parte dell’assessore Claudia Terzi.

Se i tagli non verranno scongiurati dalla Regione, con risorse proprie, si rischia concretamente che le agenzie territoriali debbano approvare piani di riduzione dei costi che fatalmente andrebbe a impattare su quantità e qualità del servizio. Questi possono essere gli effetti del Governo del cambiamento sulla vita reale dei cittadini”.

La titolare della delega regionale ai trasporti ha confermato che il governo, nella recente manovra finanziaria, ha inserito un fondo di “accantonamento e indisponibilità” di 2 miliardi di euro a garanzia del raggiungimento degli obiettivi di finanza pubblica, alimentato anche da 300 milioni del fondo nazionale dei trasporti che va a finanziare il trasporto pubblico delle regioni.  La quota destinata alla Lombardia, oggi congelata, è di circa 52 milioni di euro.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127