Roma | 27 Dicembre 2018

Anas, manutenzione programmata: due nuovi bandi, alla Lombardia 40 milioni

Capitale investito per oltre 1,3 miliardi. L'ad Massimo Simonini: "L'obiettivo è offrire agli utenti maggiore sicurezza, continuità e qualità dei servizi"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La tornata di bandi di fine anno, che coinvolge l’intera rete viaria gestita da Anas (gruppo Fs Italiane), riguarda appalti per l’affidamento di accordi quadro a livello nazionale per interventi di manutenzione programmata per oltre 1,3 miliardi di euro.

Abbiamo completamente rinnovato la gestione delle infrastrutture stradali – ha dichiarato Massimo Simonini, amministratore delegato Anas – orientandola alla manutenzione programmata degli interventi seguendo logiche prestazionali. Il nostro obiettivo, condiviso con il Ministero delle Infrastrutture, è di intervenire prevenendo le criticità in modo da offrire agli utenti maggior sicurezza, continuità e qualità dei servizi. I bandi pubblicati in questi giorni sono infatti il risultato di un efficace processo di pianificazione degli investimenti e programmazione dei lavori”. Sono quindi due i nuovi bandi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale, del valore complessivo di 860 milioni di euro, che si uniscono a quello di 360 milioni nell’ambito del piano #bastabuche, e a quello da 90 milioni per interventi di manutenzione per l’adeguamento e la messa in sicurezza dell’itinerario Catania-Gela, inserito in Gazzetta Ufficiale agli inizi di dicembre.

Il primo bando, con un valore di 440 milioni, riguarda l’esecuzione di lavori per la protezione e il consolidamento di tutte le componenti del corpo stradale, su cui Anas già lo scorso anno ha investito 220 milioni di euro. In particolare sono previsti interventi di realizzazione di opere di protezione e consolidamento del versante in frana a causa del dissesto idrogeologico, lavori di regimazione delle acque, sistemazioni idrauliche, lavori di risanamento profondo del rilevato, lavori di adeguamento e messa in sicurezza degli incroci a raso mediante rotatorie, lavori di adeguamento plano altimetrico per migliorare la piattaforma stradale. Il secondo bando, invece, con un valore di 420 milioni, riguarda l’esecuzione di interventi di manutenzione programmata degli impianti tecnologici sulla rete stradale e autostradale nazionale. Gli interventi incrementeranno la sicurezza nelle gallerie, favoriranno l’innovazione tecnologica per un’infomobilità avanzata, il risparmio energetico, l’infrastrutturazione tecnologica e la digitalizzazione delle strade. Nel  2017/2018 Anas ha investito 150 milioni di euro per interventi di infrastrutturazione tecnologica, con lavori sugli impianti delle gallerie per incrementare i livelli di sicurezza e diminuire il consumo energetico (piano Green Light), per l’adeguamento dei sistemi antincendio, per la realizzazione di sistemi di video sorveglianza e monitoraggio, nonché per i sistemi di anti effrazione e per scongiurare il problema dei furti legati ai conduttori in rame.

L’affidamento dei due appalti è stato avviato mediante procedura aperta per l’aggiudicazione di Accordi Quadro, strumento che garantisce la possibilità di avviare i lavori con la massima tempestività nel momento in cui si manifesta il bisogno, senza dover espletare ogni volta una nuova gara di appalto, consentendo quindi risparmio di tempo, maggiore efficienza e qualità. Per il primo bando la suddivisione è in 22 lotti (uno per regione più A2 “Autostrada del Mediterraneo”, area compartimentale di Catania, Palermo, Cagliari, Sassari e autostrade siciliane. La distribuzione del budget è di 20 milioni per ciascun lotto. Per il secondo bando, la suddivisione è invece in 21 lotti, sempre suddivisi per area regionale o compartimentale. L’investimento relativo alla Lombardia (lotto 3) è di 20 milioni. Per informazioni dettagliate su tutti i bandi di gara è possibile consultare il sito www.stradeanas.it alla sezione Fornitori/Bandi di gara.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127