Laveno Mombello | 9 Dicembre 2018

Natale a Laveno, sul lungolago si accendono i campanili con un richiamo alla RAI e agli anni ’60

Prendendo spunto dalla partecipazione del paese lacustre a "Campanile Sera" di Enzo Tortora, andato in onda tra il 59' e il '62, un'altra affascinante installazione

Natale a Laveno, sul lungolago si accendono i campanili con un richiamo alla RAI e agli anni '60
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo il grande successo di visitatori per il presepe sommerso in riva al lago, che anche quest’anno sta premiando Laveno Mombello, grazie all’attività dell’associazione “Amici del Presepe Sommerso”, nella giornata di ieri un’altra affascinante iniziativa è stata portata a termine dai ragazzi del presidente Marco Lanteri.

Sin dalle prime ore del mattino, infatti, tra installazione, preparazione e collaudi, i ragazzi dell’associazione hanno illuminato il lungolago del paese lacustre con tre campanili di luci, che simbolicamente rappresentano le stesse torri campanarie delle tre frazioni lavenesi, quelle di Laveno, Cerro e Mombello.

L’idea nasce dalla partecipazione del paese al famoso programma televisivo “Campanile Sera”, andato in onda sulla Rai dal 1959 al 1962. Si trattava di un “gioco collettivo” in cui si dava la possibilità di giocare al pubblico che partecipava alla trasmissione e a quello da casa, per una sorte di ante litteram “Giochi senza Frontiere” tra prove di abilità, cultura e spettacolo. In un’occasione, nel 1961 e per ben sei settimane (record per la trasmissione), protagonista dell’unica rete, che allora coinvolgeva milioni e milioni di italiani, era stato proprio Laveno Mombello, come racconta bene nel dettaglio il giornalista Claudio Perozzo.

E così, ripercorrendo quei lontani ricordi, ieri, dopo tanto lavoro, la grande sorpresa con l’accensione dei campanili, vicino al presepe sommerso, che renderanno ancora più magica l’atmosfera natalizia in riva al lago, anche grazie al contributo, alla presenza e alla vicinanza dell’assessore lavenese Alvaro Reggiori. Il più alto dei campanili, illuminati con tubo led, misura ben 8 metri, che dà la misura del grande lavoro effettuato dagli instancabili “Amici del Presepe Sommerso”.

“Il desiderio della nostra comunità – spiega il presidente Lanteri -, era quello di illuminare il campanile, ma per motivi organizzativi e logistici non era facile, e non ce l’abbiamo fatta. Così ci è venuta questa idea e ci siamo impegnati per richiamare il programma di Enzo Tortora che ci aveva reso famosi negli anni Sessanta, un’ulteriore installazione che, dopo la 39esima edizione del presepe sommerso, mira a incuriosire i visitatori”.

Tante le persone che ieri hanno deciso di trascorrere un pomeriggio in allegria, anche incuriositi dai mercatini organizzati dalla Pro Loco di Laveno, nel centro cittadino. Chi non ha potuto ammirare ancora i campanili, potrà farlo tutti i giorni a partire dalle ore 17. Oggi, con il gruppo “Flauti di lana, zampognari in quartetto”, un pomeriggio di classiche musiche natalizie, mentre gli eventi e le iniziative in programma, organizzate dall’associazione, continueranno anche nelle prossime settimane.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127