Laveno Mombello | 2 dicembre 2018

Laveno, il lago accoglie il presepe sommerso. Mille colori con luminarie e l’albero di Natale in acqua

Presepe totalmente sommerso grazie all'instancabile lavoro degli “Amici del Presepe Sommerso”. Il presidente Lanteri: "Un grazie a tutti, c'è grande entusiasmo"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un dolce sole invernale ha salutato ieri la posa del presepe sommerso, arrivata alla 39esima edizione, nelle acque del lago Maggiore, a Laveno Mombello.

Dall’alba, infatti, tutti i ragazzi dell’associazione “Amici del Presepe Sommerso”, dal 15enne Francesco al 76enne Giuseppe, si sono messi a lavoro per rendere magica l’atmosfera del lungolago, anche grazie al posizionamento in acqua di una fontana illuminata, dell’albero di Natale e a quello delle luminarie nella zona dell’Imbarcadero.

Nove i sub coinvolti, cinque impegnati nella posa del presepe e quattro in quella dell’albero, che, nonostante il freddo, sono riusciti nell’intento senza particolari problemi, dopo aver portato le piattaforme con le statue dalla “residenza di Villa Frua” al lungolago. Un camion impiegato per il trasporto e l’autogru usata per calare le piattaforme e le “statuine” sul fondo del lago, con un lavoro meticoloso e puntuale che non ammetteva errori.

“Si tratta di una tradizione che è stata tramandata nel corso degli anni ai più giovani e che oggi vede anche l’interesse di nuove leve – racconta il presidente dell’associazione, Marco Lanteri, insieme al suo vice Diego Mazzoccato -. Un grazie alle tante persone di buona volontà, agli sponsor e all’amministrazione comunale che ci aiutano e collaborano con noi, segno dell’attaccamento al presepe. Ci sentiamo valorizzati come una realtà importante del territorio e c’è grande entusiasmo non solo tra i lavenesi, ma anche tra i turisti. Grande lo stupore dei piccoli a cui il presepe lascia sempre qualcosa nel cuore”.

Nei prossimi giorni seguiranno numerose iniziative ed eventi: i mercatini dove si potranno acquistare i presepi e che serviranno per l’autofinanziamento dell’associazione, la posa del Bambin Gesù il giorno della vigilia, dove saranno impegnati una quarantina di sub, e l’arrivo della Befana. Il tutto gustando cioccolata calda e vin brulé in riva al lago, e ammirando, come annunciato dal programma dell’associazione, i due falò che si terranno in mezzo al lago, accesi grazie agli arcieri che scoccheranno le loro frecce infuocate dalla riva.

-->
"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127