Luino | 13 settembre 2018

Luino, “Quotidianamente rifiuti davanti al mio negozio, tante segnalazioni ma nessuna risposta”

Il proprietario del panificio "La Cesarina" di Creva, Michele Lacapra: "Situazione insostenibile, ogni giorno rifiuti di ogni genere. Oggi ancora i sacchetti di lunedì"

Tempo medio di lettura: 1 minuto

Oltre ai rifiuti abbandonati sulla strada tra Luino e Montegrino Valtravaglia, segnalazione arrivata oggi in redazione, continuano i problemi con la raccolta differenziata sul territorio.

Se negli scorsi giorni i disagi dei cittadini riguardavano la zona di vicolo dei Prati, nella frazione di Moncucco, ai quali l’amministrazione ha risposto organizzando un incontro con i residenti per trovare una soluzione, oggi è Michele Lacapra, proprietario del panificio “La Cesarina” di Creva, frazione di Luino, a parlare delle criticità riguardanti il suo negozio.

“Da anni, ormai, la situazione è insostenibile – spiega il signor Lacapra -. Dopo aver segnalato alla Polizia Locale e agli uffici comunali competenti i problemi, ancora non è stata trovata una soluzione. Per giorni dobbiamo sopportare di avere davanti all’ingresso del panificio i sacchetti dell’umido e i secchi dell’indifferenziato, della plastica e del vetro. Ogni giorno è così, non sappiamo più cosa fare. I residenti della zona hanno raccolto le firme per farci chiudere nelle ore notturne, per disturbo della quiete pubblica, e noi non abbiamo avuto problemi a farlo. Allo stesso modo, però, pretendiamo rispetto. Non vogliamo che siano abbandonati rifiuti davanti al nostro negozio”.

Il panificio, che è sito nel centro della frazione, negli scorsi mesi, su richiesta del proprietario e con l’autorizzazione del comune, ha visto l’eliminazione del cestone della spazzatura davanti all’ingresso. A fronte di questo, però, ad oggi, la situazione non è cambiata.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127