Luino | 9 Maggio 2018

I disservizi postali colpiscono tutto l’Alto Varesotto, Enel: “Nessuna mora se bollette in ritardo”

Dopo le riunioni e gli incontri tra sindaci, provincia, Regione e Poste Italiane la situazione non si è risolta. Numerosi i cittadini che riscontrando ritardi

I disservizi postali colpiscono tutto l'Alto Varesotto, Enel:
Tempo medio di lettura: 2 minuti

Luino, Porto Valtravaglia, Germignaga, Montegrino Valtravaglia, Maccagno con Pino e Veddasca, Grantola e Brissago Valtravaglia. Sono questi alcuni dei paesi dove, dopo mesi e mesi fatti di incontri, di segnalazioni e di lamentele, i cittadini ancora riscontrano disservizi nella consegna della corrispondenza a casa. Non solo riunioni tra amministrazioni pubbliche (sindaci e Provincia, ndr), compresi rappresentanti di Regione Lombardia e organi dirigenziali delle Poste Italiane, ma anche lettere inviate dal presidente della Provincia di Varese, Gunnar Vincenzi, al Prefetto di Varese, Giorgio Zanzi.

Risultato? Ancora nessuno, a quanto pare, visto che la situazione non sembra essere migliorata e sono tanti i cittadini esasperati che, ormai, non fanno altro che lamentarsi del servizio e della mancata consegna delle bollette nei tempi adeguati per poter pagare senza incorrere in sanzioni. Tanti, infatti, i residenti del territorio che hanno raccontato di esser stati costretti a pagare more a causa dei ritardi di pagamento del dovuto alle aziende fornitrici.

Ad intervenire, così, oggi, è Enel Energia, che vuole mandare un messaggio chiaro a tutti i propri clienti, attraverso una nota stampa inviata in redazione: “In merito all’articolo “Luino, ‘La posta non arriva da un mese e mezzo, situazione vergognosa’“, pubblicato sabato 5 maggio sul vostro quotidiano, ‘Enel Energi’a – la Società del Gruppo Enel che opera nel mercato libero dell’energia elettrica e del gas – desidera ringraziare la stampa per la segnalazione e ha il piacere di fornire alcune utili informazioni a tutti i propri clienti. L’Azienda desidera rassicurare i cittadini di Luino che, in caso di ritardato o mancato recapito delle bollette, non saranno applicati eventuali interessi di mora dovuti al pagamento tardivo“.

Invitiamo pertanto a segnalare tali circostanze al Servizio Clienti – continuano da Enel -, così come eventuali variazioni dell’indirizzo di spedizione delle fatture per garantirne il regolare recapito. Enel Energia ricorda che in caso di ritardi nella ricezione della bolletta cartacea è sempre possibile richiederne la copia presso i Punti Enel Punti presenti sul territorio (l’elenco completo su www.enel.it/punto-enel/), contattando il Numero Verde 800900860, attivo tutti i giorni dalle 7 alle 22 o ancora attraverso il sito internet www.enel.it. Enel Energia segnala infine che è possibile ricevere le bollette in formato digitale gratuitamente e velocemente via e-mail, contribuendo a ridurre l’uso della carta e promuovendo la sostenibilità ambientale che l’azienda riconosce come valore fondamentale”.

Se da una parte, sono tante le persone che invitano i concittadini a farsi accreditare le bollette sul conto corrente bancario o postale, dall’altra, invece, ci sono tanti anziani che faticano a relazionarsi con queste nuove opportunità date dalla tecnologia. Nei paesini di montagna, infatti, dove le banche non ci sono e gli uffici postali non sempre sono aperti, questa problematica riaffiora periodicamente, soprattutto quando si ricevono chiamate per i ritardi a casa dalle aziende e le persone cadono dalle nuvole.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127