EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Luino | 10 Aprile 2018

Luino in prima linea sulla lotta contro i rifiuti abbandonati. “Più risorse, organizzare controlli notturni”

Il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, raccoglie l'appello del collega Ballardin: "Mi aspetto che Comunità Montana sia parte attiva del progetto, comportamenti odiosi"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

“Il fenomeno dell’abbandono di rifiuti lungo le nostre strade e i nostri boschi sta assumendo proporzioni preoccupanti“. Ad affermarlo oggi il sindaco di Luino, Andrea Pellicini, che interviene su uno dei problemi più sentiti da parte di tutta la popolazione.

In questi mesi, però, grazie all’impegno e alla dedizione di “SOSTerritorio” e “Strade Pulite“, abbiamo raccontato di quanto fosse importante il contributo dei cittadini. Questi volontari, infatti, non solo spendono il loro tempo libero ripulendo boschi, strade e spiagge di tutto il territorio, ma lo fanno con il solo obiettivo di salvaguardare l’ambiente e di “servire” la comunità, con la speranza che la tutela delle nostre zone diventi una priorità assoluta non solo per le amministrazioni comunali, ma anche, e soprattutto, per le nuove generazioni. Tante in questo periodo le segnalazioni da parte dei cittadini che, esasperati, continuano a pubblicare sui social network foto e post denunciando la presenza di rifiuti a bordo strada, soprattutto nelle zone boschive come sulla strada del Cucco, su quella della diga di Creva e verso Biviglione.

“È un’emergenza che va affrontata a livello sovracomunale – spiega il primo cittadino luinese -. Vanno investire risorse per il contrasto di questi reati contro l’ambiente e per un’efficace politica di educazione dei giovani. Mi aspetto che la Comunità Montana Valli del Verbano, che gestisce bene la raccolta dei rifiuti, si faccia parte attiva di un progetto di forte lotta contro questi comportamenti odiosi, coinvolgendo anche le forze di polizia. Il messaggio deve essere chiaro: carabinieri e polizia fanno bene ad effettuare continui controlli contro la guida in stato d’ebbrezza, ma vanno organizzate pattuglie, anche notturne, per fermare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, azioni illecite non meno gravi”.

Negli scorsi giorni, era stato anche il sindaco di Breenta, Gianpietro Ballardin, a lanciare l’allarme sulla presenza di rifiuti abbandonati lungo la superstrada “Vergiatese”, l’arteria che collega Besozzo a Vergiate, sia nei pressi delle vie secondarie che nelle piazzole di sosta.

Un problema, quindi, che riguarda tutta la provincia e i cittadini. Soprattutto quegli incivili che non hanno a cuore l’ambiente e il futuro… specialmente quello dei loro figli.

Per approfondire sul tema dei rifiuti abbandonati nel nord della provincia di Varese, cliccare qui.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127