Gallarate | 12 marzo 2018

Salvato un rondone maggiore. Altri esemplari di ritorno in provincia nelle prossime settimane

Recuperato e rifocillato, il piccolo è stato rimesso in volo poche ore dopo. Dopo una lunga migrazione, la specie è pronta a tornare per aiutare l'ambiente

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il primo rondone maggiore avvistato in Italia quest’anno è stato ad Imperia, il 2 marzo scorso, a cui sono seguite altre osservazioni in provincia di Varese e Novara. Per questi uccelli, che si stanziano in numeri abbastanza consistenti in provincia, è previsto il picco d’arrivo nelle prossime settimane. Sono specie protette in Italia e offrono un servizio molto importante all’uomo, anche in prossimità delle città, catturando centinaia di insetti in volo per nutrirsene.

L’ultima esemplare è stato avvistato proprio ieri a Gallarate, quando la sezione locale della LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli) è intervenuta per soccorrerne uno in difficoltà. Essendo il rondone maggiore un animale che si sposta transitando molto alto in volo, è probabile che questo individuo sia sceso di quota per nutrirsi, ma che il periodo piovoso gli abbia fatto perdere troppe energie per riprendere il suo volo di migrazione. Il piccolo è stato rifocillato e nel pomeriggio di ieri è stato fatto involare: dopo un paio di giri ad alta quota, ha ripreso la rotta forse per la Svizzera o la Germania, volando veloce con i suoi 200 e più chilometri orari.

Il rondone maggiore, “Apus melba”, è la specie europea più grande di rondone, con un’apertura alare di oltre 50 cm. Può vivere fino a 25 anni e ogni anno compie una lunga migrazione dai siti di svernamento in Africa sud-orientale all’Europa, per tornare fedelmente al proprio nido, solitamente situato nella pianura, all’interno di cavità di edifici storici (come campanili e antichi palazzi) o su pareti rocciose.

Si ricorda che in caso di ritrovo d’uccelli feriti o debilitati bisogna rivolgersi ai centri di ricovero per la fauna selvatica o chiedere informazioni alla LIPU.

Per antonomasia l’arrivo di rondini, rondoni e affini segna l’inizio della primavera e a tal proposito LIPU organizza il prossimo 21 marzo un convegno per sensibilizzare gli interventi architettonici, affinché non siano dannosi per gli uccelli. Per maggiori informazioni cliccare qui.

-->
"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127