EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Valcuvia | 9 Marzo 2018

Rifiuti abbandonati, in Valcuvia trionfa il buonsenso di Ermanno Masseroni

Il pensionato di Cuvio in una sola settimana ha raccolto ben 70 sacchi di detriti sparsi per i boschi e a bordo della carreggiata. Riparte la missione di Strade Pulite

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il gruppo Strade Pulite, fondato alcuni anni fa dal volontario Damiano Marangoni, conosciuto come il “pulitore della Valganna“, vanta oggi un nuovo punto di riferimento, che si distingue per il legame sincero e reale con la natura, bene comune e di pubblico interesse.

Il suo nome è Ermanno Masseroni, pensionato 66enne di Cuvio, che il collettivo nato per proteggere le strade dall’inciviltà e dalla noncuranza, conosce già come fidato e valido collaboratore.

Ermanno ha atteso il passaggio degli ultimi strascichi invernali per rimettersi al lavoro, indossando guanti e pettorina, e percorrendo in lungo e in largo strade e boschi della sua Valcuvia, costantemente martoriata, come molte zone dell’Alto Varesotto, dall’abbandono sconsiderato di rifiuti e detriti di ogni tipo.

In una sola settimana di lavoro l’anziano signore ha stabilito un piccolo ma significativo record, sollevando la natura dal peso di oltre settanta sacchi di sporcizia, a cui si aggiungono otto casse di vetro, lattine e pneumatici gettati senza ritegno dai passanti.

Ottimi sono i rapporti di Ermanno con i comuni di Cuvio, Rancio Valcuvia e Castello Cabiaglio, le zone che sorridono al suo passaggio, mentre i social raccolgono e diffondono la sua delusione per certi inspiegabili comportamenti, che afferma: “Nonostante l’età non riesco ancora a comprendere come si possa maltrattare in questo modo la natura. Arrivato a 66 anni penso di avere un po’ di esperienza, ma ho iniziato con Damiano, ormai tre anni fa, ripulendo sempre più territorio. Ho intenzione di andare avanti fin quando la salute me lo permette. È un’attività che mi piace compiere, sebbene mi arrabbio per quanti rifiuti trovo, è una cosa pazzesca. Questo è il mio modo di fare volontariato. Oggi, ad esempio, ho pulito la parte della diga di Creva con i ragazzi di SOSTerritorio. Daniele e Simona sono ragazzi stupendi, ci credono tantissimo. Siamo in pochi, mentre sono troppi quelli che lasciano rifiuti in strada. Mi piacerebbe ci fossero più controlli e più telecamere, per punire questi incivili”.

Insomma, un bell’esempio, soprattutto per i bambini e per i giovani.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127