Luino | 6 Febbraio 2018

Si riaprono le porte dell’Hotel Internazionale. Petrucci: “L’amore per il lago mi ha riportato a Luino”

Negli scorsi giorni la struttura, completamente rinnovata al suo interno, è tornata ad ospitare i clienti. Un ambiente accogliente e curato in ogni dettaglio

Si riaprono le porte dell'Hotel Internazionale. Petrucci:
Tempo medio di lettura: 3 minuti

Passione per un lavoro di cui si conoscono le fondamenta, costruite in anni di esperienza tra Puglia, Basilicata, Calabria, Trentino e Toscana. Giorgio Petrucci, dopo aver girato l’Italia e l’Europa in lungo e in largo, da luglio ha deciso di fare ritorno alle origini, prendendo in gestione l’Hotel Internazionale di Luino. Sulle sponde del lago Maggiore, il nuovo responsabile è cresciuto, portando con sé immagini frammenti e ricordi, soprattutto di quando era un ragazzo e lavorava nei bar della zona che, dopo averlo accompagnato nei suoi viaggi e spostamenti, lo hanno spinto a mettersi in gioco in questa “nuova” avventura.

La riapertura di uno dei pochi Hotel di Luino è una notizia importante non solo per i turisti stranieri, ma anche per tutta la comunità che, in questo modo, potrà avere un ulteriore slancio turistico. Se ad essere protagoniste saranno la competenza, l’impegno e la professionalità della nuova proprietà, i presupposti sono ottimi. “Il settore alberghiero ti piace o non ti piace – racconta il gestore dell’Internazionale -. Una volta che ti innamori di questo lavoro è difficile smettere. A distanza di anni posso dire che si, è proprio così. Un amore a prima vista ed eterno”. La prova di questa grande passione che non accenna a spegnersi, infatti, sono proprio le porte dell’Internazionale che si sono riaperte in questi giorni. “Giunto anche per me il momento dei capelli bianchi – continua Petrucci -, ho deciso di intraprendere questa nuova strada, la cui idea mi ha accompagnato per lungo tempo. Nonostante i molti luoghi nei quali la mia professione mi ha condotto, infatti, ogni volta che mi chiedevano qual è il posto più bello dove avevo lavorato la mia risposta è sempre stata Luino”.

La struttura ricettiva dimora proprio nel centro della cittadina (a pochi passi dalla stazione, ndr) che, abbracciata da un territorio dotato di molteplici bellezze disseminate tra lago e montagna, offre ai viaggiatori una vasta gamma di possibilità che vanno da una rilassante giornata trascorsa sulle rive del lago ad un’avventurosa uscita alla scoperta della storia e delle particolarità di questi luoghi. Quaranta le camere a disposizione degli ospiti tutto l’anno, in rigoroso bianco minimalista, diversi i servizi pensati per aprire ai visitatori il più ampio ventaglio di alternative possibili, come le biciclette, che saranno messe a disposizione gratuitamente nei mesi estivi e primaverili, oltre al wi-fi gratuito, alla tv in camera e ad un servizio che mira a soddisfare le esigenze dei clienti.

L’amore per questa professione, però, oggi per Petrucci si mostra permeato di una filosofia rinnovata: la volontà di fare squadra con il territorio che la ospita. Un settore, quello che questo direttore d’albergo ci racconta, nel quale a fare la differenza è l’insieme nel quale una piacevole esperienza turistica nient’altro è che la combinazione di fattori che solo una rete collaborativa ed interconnessa è capace di regalare. “Ci metteremo nella posizione di collaborare con tutti. Nei prossimi mesi – spiega Giorgio -, la direzione nella quale mi muoverò sarà quella di entrare in contatto con le diverse realtà associative esistenti nel luinese, per conoscerle da vicino e confrontarmi con loro: ci piacerebbe supportarci vicendevolmente, con l’obiettivo di dare un’offerta turistica d’eccellenza”.

Una chiamata, quella a partecipare attivamente alle trasformazioni in atto nel mondo del turismo, dunque, a cui l’Hotel “Internazionale” mostra di voler rispondere con un rinnovamento anzitutto di natura culturale, oltre che di metodo, che porti ad aprire Luino ad una visione europea del turismo, senza dimenticare la volontà di sviluppare un settore, quello turistico, che solo grazie a prese di coscienza di questo tipo possono portare tutto l’Alto Verbano a competere con le mete più ambite del lago Maggiore.

“Ce la metteremo tutta per garantire un ottimo servizio a tutti i nostri clienti, in questa nostra piccola perla, unica al mondo”, conclude Giorgio Petrucci.

(Sponsorizzato da Hotel Internazionale Luino)

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127