Milano | 29 dicembre 2017

Da questa sera allerta meteo, torna la neve ma non a bassa quota

Ordinaria criticità per rischio neve emessa da parte della Regione. Durerà fino alle ore 12 di domani e interesserà anche le Prealpi Varesine

Tempo medio di lettura: 1 minuto

La Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, sulla base delle previsioni meteorologiche emesse da Arpa-Smr, ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio neve dalle ore 21 di oggi, venerdì 29 dicembre, e fino alle 12 di domani, sabato 30 dicembre, sulle zone omogenee NV-01 (Valchiavenna), NV-02 (Media-Bassa Valtellina), Nv-03 (Alta Valtellina), Nv-04 (Prealpi Varesine), Nv-05 (Prealpi Comasche-Lecchesi), Nv-06 (Prealpi Bergamasche) e Nv-07 (Valcamonica).

Il meteo. “Dalla serata di oggi – ha spiegato l’assessore Bordonali – si attende un rapido passaggio perturbato da nordovest, che interesserà le zone alpine e prealpine. Le precipitazioni nevose saranno più intense nelle ore centrali della mattinata di domani 30 dicembre, complessivamente deboli, ma più marcate sulla parte occidentale dell’arco alpino e prealpino, con quota neve più bassa attorno ai 400 metri sui rilievi centro occidentali e Alta Valtellina. Non esclusi accumuli localmente a quote inferiori a interessare la fascia di alta pianura occidentale, sebbene con accumuli molto deboli o nulli. Accumuli su Orobie e Valcamonica a quote superiori a circa 800-900 metri. Dal primo pomeriggio di domani, attenuazione delle precipitazioni e aumento significativo della quota neve, in concomitanza con l’innalzamento della quota dello zero termico a oltre 2800 metri”.

Per consultare integralmente la comunicazione di Regione Lombardia, cliccare qui.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127