Luino | 30 Novembre 2017

Luino, “Ora basta: quanto dobbiamo aspettare per il sistema fogne in ordine e fiumi e lago puliti?”

La lunga nota del Pd di Luino, a firma del segretario Enrico Bianchi, che analizza e critica l'amministrazione dopo gli sversamenti del lago a Luino

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il sindaco, avvocato Andrea Pellicini, convochi con urgenza una conferenza stampa per far conoscere alla cittadinanza la situazione reale della rete fognaria della città, degli scarichi delle proprietà comunali e degli scarichi nel fiume Tresa e nel lago. E chiaramente comunichi, in quella sede, quali sono gli interventi programmati per risolvere questo grave problema di inquinamento fognario. Questa è la richiesta del Partito Democratico luinese – nel comunicato stampa a firma del segretario cittadino Pd, Enrico Bianchi – dopo aver assistito ai vari minuetti dell’Amministrazione comunale intrecciati con altri Enti in seguito alle segnalazioni di cittadini schifati per gli scarichi fognari nel lago e alle ripetute e puntuali interrogazioni sull’argomento di alcuni consiglieri comunali di minoranza”.

“A parere del PD luinese, non sono sufficienti le risposte da burocrazia ministeriale date dall’Amministrazione quali, per esempio: ‘Gli uffici competenti hanno accertato che si è trattato di un intasamento del collettore intercomunale gestito da Verbano S.p.A. che ha chiesto l’immediato intervento della società di manutenzione Prealpi Servizi’ (ndr, il 20 novembre)”.

“E’ tempo di dirlo con chiarezza, perché il collettore intercomunale scarica nel lago e nel fiumi e nelle rogge queste porcherie? Perché negli ultimi anni non è stato utilizzato il bilancio comunale per queste urgenti necessità da tempo conosciute lasciandole galleggiare sugli scarichi degli ignari cittadini luinesi? Il non intervenire o intervenire con opere palliative, è stata la scelta politica di cui il sindaco Pellicini deve rispondere. La Verbano spa non c’entra nulla. La Verbano spa, gestisce non decide. Il Partito Democratico luinese inoltre invita il sindaco di informare il suo vicesindaco da quanto tempo è al governo della città il partito delle Lega Nord che lui così brillantemente rappresenta”.

“In una dichiarazione rilasciata a ‘la Prealpina’ del 18 ottobre il signor vicesindaco, forse sentendosi alle strette, ha affermato (a proposito degli scarichi fognari degli edifici comunali) che ‘I progetti preliminari dei diversi interventi dovranno essere predisposti entro la metà di novembre e le opere appaltate entro dicembre . Questa Amministrazione nel breve periodo ha risolto un problema presente e conosciuto da sempre'”.

“E allora chiede il PD se gli scarichi fognari sono un problema presente e conosciuto da sempre perché non è stato risolto prima? Perché sono state necessarie le interrogazioni dei rappresentanti della minoranza, gli indignati interventi dei cittadini sui social per decidere solo il 2 novembre di aggiudicare l’appalto per la ‘Redazione del progetto di fattibilità… e di assistenza tecnica per l’esecuzione dei lavori relativi agli ‘Allacciamenti fognari degli stabili comunali'”?

“Chiediamo che risponda il sindaco Pellicini, da sette lunghi anni al governo città e per altri otto consigliere di maggioranza. Quanto tempo Luino dovrà aspettare di avere il sistema fognario in ordine e le acque dei fiumi e del lago pulite?”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127