Luino | 28 Novembre 2017

Monsignor Comi, “Buono il lavoro del commissario, ok anche la gestione assistenziale”

Dopo le polemiche degli scorsi giorni, pubblichiamo la lettera di un cittadino che commenta l'operato del commissario straordinario Pesenti

Dopo il caso della RSA di Agra, con la conseguente chiusura degli scorsi giorni, e le polemiche scaturite sul Monsignor Comi, alle quali ha replicato il commissario straordinario Maurizio Pesenti, ad intervenire in merito, sulla casa di riposo luinese, è un cittadino che, da diretto spettatore, visto che ha un genitore ricoverato da oltre 8 anni, desidera esprimere la propria opinione sui servizi e sulla gestione della struttura.

“In quanto diretto spettatore – spiega Guido Giuse -, visto che ho un genitore ricoverato al Comi da più di 8 anni, desidero esprimere la mia modesta e personale opinione sulle vicende della Fondazione Comi, oggetto di recenti interventi, anche a mezzo stampa, di svariata estrazione (politica e non), talvolta non privi di spunti polemici. Ciò che vado a sottolineare si deve peraltro limitare al perimetro sanitario-assistenziale, l’unico che ho potuto toccare con mano, e sul quale, poste alcune divergenze peraltro imprescindibili in qualsiasi rapporto interpersonale, non posso che esprimere in ultima analisi un parere ben più che lusinghiero. Al riguardo ritengo altresì che in questi anni recenti la gestione commissariale non abbia di certo peggiorato le cose, pur riduttivamente parlando, per quanto attiene le sue ricadute sull’utenza”.

“In relazione al principale oggetto del contendere – continua il cittadino luinese -, ovvero l’odierno contesto economico-finanziario dell’ex IPAB (ndr, Istituti Pubblici di assistenza e beneficenza), parametro il cui equilibrio costituisce presupposto fondamentale per la sopravvivenza di qualsiasi tipo di attività, lucrativa o meno, stanti le risultanze contabili testè annunciate dal Commissario Straordinario, e delle quali non ho motivo di dubitare, mi sembra siano state oggettivamente poste, con un impegno che per mia passata esperienza posso definire di certo non indifferente, le basi migliori per il definitivo risanamento della Fondazione. Mi auguro vivamente che in futuro questo venga collocato al di sopra di logiche politiche che talvolta, purtroppo, rispondono ad esigenze solo parzialmente in linea con l’interesse degli enti amministrati”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127