Induno Olona | 24 novembre 2017

Arcisate-Stabio, domani il via alle opere compensative. Alfieri: “Dal Governo risposte, da Maroni no”

Bertocchi: "Regione inserisca la linea Varese-Luino-Ponte Tresa tra le linee prioritarie". Il sindaco Cavallin: "Per noi è un'opera fondamentale"

Tempo medio di lettura: 2 minuti

A una settimana dalla conclusione dei lavori sulla linea ferroviaria Arcisate-Stabio e a qualche giorno dell’annuncio dello slittamento a gennaio delle prime corse, il consigliere regionale del PD Alessandro Alfieri e il sindaco di Induno Olona Marco Cavallin questa mattina hanno fatto il punto della situazione, riguardante la nuova tratta ferroviaria, presso la stazione di Induno Olona, insieme al consigliere provinciale Paolo Bertocchi e al segretario Pd di Arcisate, Romeo Santinon.

“Domani per noi sarà un momento importante con l’inizio delle opere compensative. Partiamo da una tragedia, quella subita dai nostri concittadini – spiega il sindaco di Induno Olona, Marco Cavallin -. Ma dobbiamo trarre spunti positivi e guardare al futuro: per questo insistiamo con le opere compensative. Oggi iniziamo a vedere un’infrastruttura per noi fondamentale e, come diciamo da tempo, vogliamo puntare alla mobilità sostenibile. Il Governo, con l’allora ministro Lupi, e la Regione ci hanno fatto delle promesse. Il Governo le ha mantenute, come dimostra l’inaugurazione della rotonda, Maroni ci ha aveva promesso un investimento di 500mila euro sia a Induno che Arcisate per la ciclopedonale. Ma siamo ancora in attesa di risposte”.

“Finalmente si inaugura un’opera fondamentale per il territorio – afferma il consigliere regionale Alessandro Alfieri -. Maroni si era preso degli impegni così come il Governo: il Governo li ha mantenuti, Maroni no. È successo anche con Pedemontana che ora è ferma sull’orlo del fallimento. Questo è un altro dei simboli del suo fallimento: chiede più competenze, come quella sulle infrastrutture, e poi non sa gestirle. Ma il miglioramento del trasporto ferroviario è e sarà punto fondamentale per il Pd. Con Giorgio Gori abbiamo proposte precise a partire dal rinnovo del parco treni”.

All’incontro ha partecipato anche il consigliere provinciale Paolo Bertocchi, che ha posto l’attenzione sul territorio e sull’importanza dell’Arcisate-Stabio per gli automobilisti del nord della Provincia. “Provincia e Agenzia dei trasporti stanno lavorando al nuovo piano della mobilità della Valceresio. Le tratte dei pullman dovranno collegare tutti i paesi con le stazioni ferroviarie seguendo le coincidenze dei treni in modo che tutto il territorio possa beneficiare di quest’opera. Riuscendo a disincentivare poi l’uso delle automobili si avranno benefici sul traffico e sulla qualità dell’aria che respiriamo. Per quanto riguarda la Valganna e la Valmarchirolo chiediamo che Regione Lombardia inserisca la linea Varese-Luino-Ponte Tresa tra le linee prioritarie regionali, aumentando cosi la frequenza delle corse per collegare agilmente le valli con il capoluogo e le sue stazioni. L’obiettivo è arrivare a settembre 2018 con un’offerta davvero completa e integrata”.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127