Milano | 30 ottobre 2017

RSA Agra, Alfieri (PD): “Troppa superficialità, pagano ospiti e lavoratori”

"A pagare gli errori di una politica arrogante della Lega Nord e di un imprenditore troppo sbrigativo alla fine sono gli anziani, le famiglie e i dipendenti"

Agra, Alfieri in visita alla Rsa:

«Con la chiusura della Rsa di Agra si realizza il peggiore degli scenari. A pagare gli errori di una politica arrogante della Lega Nord e di un imprenditore troppo sbrigativo alla fine sono gli anziani, le famiglie e i dipendenti».

Così Alessandro Alfieri, consigliere regionale PD, commenta amaramente alla vigilia della chiusura della Rsa Vanda Albertini. Alfieri nelle ultime settimane si è attivato per provare a cercare una soluzione a una situazione di incertezza che «avrebbe origine in presunti accordi informali non seguiti da atti concreti».

La superficialità «si è vista però anche in quest’ultimo periodo, quando chi era al taglio del nastro due anni fa è sparito – commenta Alfieri -. Un comportamento grave che rende palese, ancora una volta, come in questi anni di governo regionale a guida Maroni la gestione in campo socio-sanitario abbia troppo spesso risposto più a logiche di potere locale che non alle reali esigenze del territorio».

Anche se praticamente tutti i pazienti hanno trovato una collocazione in altre strutture, grazie all’impegno della direzione della Rsa, resta la preoccupazione per il futuro. «Non posso che ringraziare il direttore Fausto Turci e i dipendenti che non hanno mai fatto mancare il loro impegno – conclude Alfieri –. Il nord della provincia perde un importante servizio e Agra si ritroverà con una struttura al momento senza futuro».

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"