Germignaga | 24 Luglio 2017

Germignaga dà l’addio a Giorgio Garagnani, per decenni figura emblematica del territorio

Mercoledì mattina, giorno dei funerali, sarà allestita la camera ardente in comune a Germignaga. Proclamato il lutto cittadino

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Se ne è andato in punta di piedi, la scorsa notte, Giorgio Garagnani, ex sindaco di Germignaga e per diversi lustri figura emblematica di tutto il territorio. Sono tante le personalità istituzionali di spicco e le autorità locali che oggi lo ricordano come un politico d’altri tempi, “un vecchio socialista” che ha saputo dare, tra battaglie nei consigli comunali, provinciali e nel dibattito locale, grande benefici al comune, ricevendo anche l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica qualche anno fa.

Una persona che si è sempre spesa molto per l’amore della comunità e del paese. Un punto di riferimento. Nato a Balerna in Canton Ticino il 26 agosto 1936, Garagnani risiedeva a Germignaga dal 1951. Assume per la prima volta la carica di sindaco il primo novembre 1971, venendo poi rieletto per sei ulteriori mandati nel 1975, 1980, 1985, 1990, 1995, 1999. Termina l’ultimo mandato il 12 giugno 2004, dopo aver dedicato 33 anni della sua vita alla Comunità Germignaghese.

Giorgio Garagnani, pur lavorando per buona parte del suo mandato come frontaliere nella vicina Svizzera, ha assolto per tutti quegli anni i suoi mandati di primo cittadino con estrema onestà, competenza e dedizione. Ha saputo sempre dare quel tocco di umanità nella sua non facile posizione. Questo soprattutto negli anni in cui non esistevano ancora tutti i servizi oggi esistenti. Sempre presente per qualsiasi problema, ha saputo ascoltare, sentire tutti e, nel limite del possibile, coadiuvato dai suoi collaboratori, aiutare tutti coloro che si trovassero in situazione di disagio, e questo sempre con grande discrezione.

Per tutti i germignaghesi ha guidato in modo encomiabile l’Amministrazione comunale, dotando la comunità di servizi significativi come la realizzazione della nuova scuola media, l’Asilo nido comunale. Ha inoltre avviato la riqualificazione della fascia a lago, che ha significativamente trasformato l’aspetto del paese; lavoro concluso dai successori, che non a caso hanno sempre inteso richiamarsi alla sua figura.

Il suo impegno politico non si è limitato al solo ambito comunale: dal 1982 al 1999 ha ricoperto il ruolo di consigliere in Comunità Montana Valli del Luinese, e dal 1999 al 2004 è stato vicepresidente. Inoltre, dal 2002 al 2007 è stato eletto come consigliere provinciale.

Un ictus, che lo aveva colpito negli scorsi anni, gli aveva limitato parola e deambulazione, ma fino a pochi giorni fa, come era solito fare assiduamente, era seduto a bere un caffè al “Bar Damin”, uno degli storici locali di tutta Germignaga. Per la giornata di mercoledì 26 luglio, in occasione della celebrazione dei funerali, è stato proclamato il lutto cittadino.

A ricordarlo è il sindaco attuale di Germignaga, Marco Fazio: “Fatichiamo a trovare le parole per salutare l’amatissimo ex sindaco. Su tutte, però, prevale un sentimento di gratitudine, per una vita spesa al servizio del bene comune, un’attività che ha saputo essere vicina alle persone e incisivamente efficace sul tessuto del paese. Proprio per esprimere questo sentimento di gratitudine, abbiamo concordato con la famiglia, cui ci stringiamo in un commosso abbraccio, che la cerimonia delle esequie partirà dalla casa comunale mercoledì 26 luglio alle ore 10.30. Nella mattinata verrà allestita la camera ardente, per permettere a tutti coloro che lo hanno conosciuto ed apprezzato, di poter porgere l’ultimo saluto prima della cerimonia funebre che avrà luogo presso la chiesa di San Giovanni Battista“.

Per la giornata di mercoledì 26 luglio, in occasione della celebrazione dei funerali, è stato proclamato il lutto cittadino.

In foto Giorgio Garagnani durante l’inaugurazione della Colonia elioterapica nell’ottobre 2015.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127