EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
Valganna | 22 Giugno 2017

“Chi butta i rifiuti per strada danneggia noi e sé stesso”. Il video dei piccoli di Strade Pulite

Una manciata di minuti nei quali a salire in cattedra sono i più piccoli di Valgannache, con la loro spontaneità unica, chiedono per il loro futuro qualcosa di migliore

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Erano i primi giorni di maggio quelli in cui Damiano Marangoni, ormai noto come il pulitore della Valganna, annunciava una nuova ed ambiziosa iniziativa per “Strade pulite”, lo straordinario progetto che, partito dal basso, tenta con i mezzi a disposizione di mantenere pulite le strade oltre che di sensibilizzare persone, amministrazioni e istituzioni.

E quale luogo si presta maggiormente ad un’attività di sensibilizzazione duratura, in grado di trasmettere valori virtuosi atti a conservarsi nel tempo se non le scuole? Detto fatto, “Strade Pulite” ha fatto breccia nei bambini della scuola di Ganna dove ha intrapreso un percorso di sensibilizzazione dedicato ai più piccini che si spera possa essere d’esempio tutti.

“Buongiorno, mi chiamo Damiano e da più di 2 anni pulisco le strade dai rifiuti, sto anche cercando di convincere le persone che gettano i rifiuti a non farlo più, qualcuno ha capito ma ne sono rimasti ancora tanti e ho bisogno del vostro aiuto per convincerli, volete aiutarmi?” Queste le semplici parole con cui Damiano ha iniziato il racconto della sua modesta ma straordinaria “missione” ai più piccini, che hanno, come non è difficile immaginare, accolto la proposta con grande entusiasmo seguendo con grande attenzione la coinvolgente lezione “alternativa”.

Ed è proprio da questa stupenda esperienza che è nato “Noi non buttiamo rifiuti per strada”: il titolo della video-campagna contro i rifiuti sulle strade promossa da “Strade pulite” con la partecipazione degli studenti della scuola elementare di Ganna. Due ore e mezzo di riprese concentrate in uno spot di 3 minuti e mezzo dove a salire in cattedra sono proprio gli alunni della scuola di Ganna, che utilizzano tutto quello che hanno appreso dalle lezioni di Damiano per portare i grandi a riflettere su quello che, spesso senza rendersene conto, stanno facendo all’ambiente e a tutti quelli che in questi luoghi vivono. I piccoli testimonials, con il loro coinvolgente entusiasmo e la spontaneità tipica dell’età, mostrano attraverso parole e sguardi quanto impensabile sia proseguire in questa direzione.

I bimbi raccontano anche l’inciviltà a cui quotidianamente sono costretti ad assistere, qualcuno, infine, racconta un’esperienza personale, ma il concetto è molto chiaro. “La strada non è un cestino” urlano a gran voce, richiamando l’attenzione di quegli adulti che per pigrizia o superficialità danneggiano l’ambiente e, come ripetono più volte, “anche noi”. Una manciata di minuti nei quali le voci di questi bimbi si oppongono, con la dolcezza che li contraddistingue, alla barbarie e all’inciviltà degli adulti che dovrebbero dargli il buon esempio e che invece si trovano costretti a “sgridare”.

Riusciranno a far capire l’importanza del nobile messaggio di cui si sono fatti attivi portatori? Questo non lo sappiamo ma ce lo auguriamo e con noi ad augurarselo è anche Damiano che spiega: “Anche una sola persona recuperata e sarebbe un successo. Lavorare con i bambini è stata una bella esperienza e rimarrà un emozionante ricordo”.

I ringraziamenti di Damiano, infine, si rivolgono poi a tutti coloro che hanno reso possibile questo semplice ma straordinario progetto, veicolo di valori importanti che i piccoli potranno conservare negli anni a venire: “Ringrazio il sindaco di Valganna Bruna Jardini, la dirigente scolastica Luisa Oprandi, la responsabile di plesso Maria Antonietta Bianco, le maestre e tutto il personale della scuola elementare di Ganna per la cortese disponibilità”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127