25 Maggio 2017

Luino, sabato sit-in “in sostegno al diritto di opposizione”. Ad organizzare un gruppo di cittadini

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si terrà sabato pomeriggio, a partire dalle 16, davanti al comune di Luino, un sit-in organizzato da numerosi cittadini ed attivisti politici del territorio, “in sostegno al diritto di opposizione”, in questo caso nei confronti del consigliere comunale Pietro Agostinelli”. Nel frattempo, però, è il segretario del MIN e Valli, Adriano Giannini, a chiedere un incontro pubblico al sindaco e alla sua giunta per parlare dei temi importanti di Luino, con l’intento di fare chiarezza sulle diverse posizioni delle minoranze e della maggioranza.

Luino, sabato sit-in “in sostegno al diritto di opposizione”. Ad organizzare un gruppo di cittadini. Dopo le ultime vicissitudini luinesi, riguardanti le polemiche tra maggioranza e minoranza, scaturite in seguito alla conferenza stampa del consigliere di minoranza e capogruppo MIN, Pietro Agostinelli, con repliche e contro-repliche che hanno visto gli interventi del sindaco Andrea Pellicini, del Circolo Pd di Luino e della capogruppo di “Nuova Frontiera”, Simona Ronchi, ieri sera un gruppo di cittadini luinesi ha ufficializzato un sit-in, che si terrà davanti al comune, sabato 27 maggio a partire dalle 16, “in sostegno al diritto di opposizione”. Gli organizzatori, ricevute tutte le autorizzazioni, hanno voluto precisare che si tratterà di “una manifestazione pacifica, fatta con il sorriso e con serenità”.

La replica del capogruppo di “Nuova Frontiera”, Simona Ronchi, ha suscitato ulteriori polemiche. A prendere parola, infatti, oggi è il segretario del MIN e Valli, Adriano Giannini, molto conosciuto sul territorio per la sua attività nel paese lacustre. “Le parole della consigliera, nonché assessore in Comunità Montana non mi sono piaciute. Senza dubbio il luogo ideale per fare politica e presentare le interrogazioni è il consiglio comunale, ma questo non vieta anche la possibilità di informare i cittadini sui social network. Proprio per questa ragione, come cittadino intendo tutelare i diritti di Pietro, che da anni ormai si batte e si impegna per il nostro paese. E’ finito il momento di stare zitti e per questa ragione propongo un incontro pubblico, aperto alla cittadinanza, che coinvolga tutti noi, le minoranze e la giunta Pellicini, per confrontarci e parlare delle tematiche tanto care a Luino, quali commercio, turismo, sicurezza, AlpTransit, ospedale, scuole, cimiteri e, infine, anche Pro Loco, nella quale mi sono impegnato per oltre 35 anni. Mi piacerebbe, inoltre, organizzare una manifestazione per permettere di raccogliere fondi da destinare all’acquisto di altri computer per la Scuola Elementare di Luino”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127