26 Aprile 2017

Libertà di stampa, Italia al 52esimo posto. Fake news “tossiche” per l’informazione

Tempo medio di lettura: 1 minuto

La libertà di stampa non è mai stata così minacciata come oggi, nella “nuova era post-verità delle fake news” dopo le elezioni del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, è l’analisi del report annuale di Reporter senza frontiere. Al primo posto la Norvegia, all’ultimo la Corea del Nord. In discesa Usa e Gran Bretagna, record di incremento nella classifica, invece per l’Italia, che ha guadagnato 25 posizioni salendo al 52esimo posto.

Libertà di stampa, Italia al 52esimo posto. Fake news "tossiche" per l'informazione

Libertà di stampa, Italia al 52esimo posto. Fake-news “tossiche” per l’informazione. Il World Press Freedom Index 2017 avverte degli attacchi ai media “altamente tossici” della campagna Trump e dal referendum sulla Brexit. La situazione è giunta a “un momento critico”, secondo RSF secondo cui la libertà di stampa è stata minata dall’aumento della sorveglianza e dall’autoritarismo degli uomini forti in tutto il mondo. Sia gli Stati Uniti che la Gran Bretagna hanno perso posizioni nell’indice redatto da RSF, scendendo rispettivamente al 43esimo e al 40esimo posto (entrambi i Paesi in discesa di due posizioni rispetto all’anno precedente). “La libertà di stampa è in pericolo” o in “una situazione molto grave”, secondo Reporter senza frontiere in ben 72 Paesi tra cui la Russia, l’India e la Cina.

Post-verità. “Attacchi ai media sono diventati comuni e gli uomini forti sono in aumento. Siamo giunti all’era della post-verità, della propaganda e della soppressione delle libertà, specialmente nelle democrazie – aggiunge il report – L’ascesa al potere di Donald Trump e la campagna per la Brexit sono state caratterizzate da attacchi a media di alto profilo e da discorsi altamente tossici anti-media che hanno portato il mondo in un era della post-verità, della disinformazione e delle fake news” (ASKANEWS)

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127