11 Aprile 2017

Il Governo rivede al rialzo il Def, anche per il Pil 2017 nuova stima in aumento

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Il governo rivede leggermente al rialzo nel Def la crescita dell’anno in corso. La nuova stima del Pil è pari a 1,1% contro l’1,0% stimato finora. All’esame del consiglio dei ministri il Documento di economia e finanza e la manovra correttiva e di crescita. All’interno del provvedimento dovrebbero confluire anche misure per il sisma e per gli enti locali.

ANSA / US / PALAZZO CHIGI / TIBERIO BARCHIELLI

Il Governo rivede al rialzo il Def, anche per il Pil 2017 nuova stima in aumento. Il Def altri 2,8 miliardi di euro da stanziare per il pubblico impiego, settore statale e non statale, per arrivare ad un aumento contrattuale medio di 85 euro con i rinnovi 2016-2018. E’ quanto stabilisce una prima bozza del Def, che così considera l’accordo del 30 novembre tra Madia e sindacati per le stime ‘a politiche invariate’. Si fa anche una previsione degli eventuali oneri per di un prossimo rinnovo: 2,3 miliardi per il 2019 e 4,6 per il 2020.

Padoan: “Inseguiamo crescita più solida e sostenibile”. “Il paese si trova in una fase di transizione verso una crescita più solida, sostenibile e inclusiva, la stiamo inseguendo: è necessario rafforzare questa fase, capitalizzare la strategia di benefici delle riforme recenti che sta continuando e in cui il Governo è pienamente impegnato”. Lo dice al Salone del Risparmio il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan indicando “oggi pomeriggio il Def oltre ad aggiornare il quadro economico di finanza pubblica e il programma nazionale di riforme include la trattazioni di temi su disuguaglianza e benessere”.

Arrivano i 4 indicatori del benessere. Reddito medio disponibile, indice di diseguaglianza, tasso di mancata partecipazione al lavoro e emissioni di CO2 e di altri gas clima alteranti. Sono i quattro indicatori “particolarmente significativi per la qualità della vita dei cittadini e della società nel suo complesso” che il governo inserirà nel Def per misurare il “benessere equo e sostenibile” (Bes). Con il Documento di economia e finanza 2017, sottolinea il ministero dell’Economia, l’Italia è infatti il primo paese dell’Unione europea e del G7 a includere nella propria programmazione economica – oltre al Pil – indicatori di benessere. Nel Def in via di adozione da parte del Consiglio dei Ministri sarà quindi presentata in via sperimentale l’evoluzione passata e futura dei quattro indicatori.

Cgil, senza risorse per la PA sciopero generale. “Pronti allo sciopero generale senza le necessarie risorse per il rinnovo dei contratti pubblici. Dopo quasi otto anni di attesa e l’intesa del 30 novembre scorso sull’avvio della trattativa per il rinnovo dei contratti, se dovessero saltare gli stanziamenti sarebbe il segnale che il governo torna a non avere rispetto per i lavoratori pubblici”. È quanto si legge in una nota della Fp e Flc Cgil, che avrebbero acquisito indiscrezioni circa la mancanza di risorse nel Def ora al vaglio del Consiglio dei ministri. (ANSA)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127