10 Marzo 2017

Mesenzana, ieri sera dibattito tra cittadini e politici su criticità e futuro dell’Ospedale di Luino

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Bella ed interessante serata, con pienone in sala e tanti amministratori, ma non solo, ieri, giovedì 9 marzo, presso la sala consigliare del comune di Mesenzana. Tanti gli amministratori locali, provinciali e regionali presenti, che hanno voluto portare il loro contributo. Ecco il resoconto del consigliere provinciale e capogruppo de “La Grande Luino”, Giuseppe Taldone.

Mesenzana, ieri sera cittadini e politici insieme per parlare delle criticità dell'Ospedale di Luino

Da sinistra: il presidente Commissione Sanità CMVV, dottor Paolo Enrico, il consigliere regionale Luca Marsico, il sindaco di Cuveglio e presidente CMVV, Giorgio Piccolo, e il consigliere provinciale Giuseppe Taldone

Mesenzana, ieri sera dibattito tra cittadini e politici su criticità e futuro dell’Ospedale di Luino. “Si è parlato di territorio ed in in particolare di sanità ed ospedali in compagnia del Consigliere regionale Luca Marsico, del Presidente della Comunità Montana Valli del Verbano Giorgio Piccolo, del Presidente della Commissione sanità in Comunità Montana Paolo Enrico. In sala il Presidente di Agorà Liberi e Forti Nino Caianiello che, alla fine del suo intervento, ha avuto modo di confrontarsi con il pubblico e di rispondere a diverse domande. Tra i presenti molti sindaci ed operatori del settore – spiega Giuseppe Taldone -. Il Sindaco di Mesenzana Alberto Rossi, dopo i saluti, si è augurato che altre iniziative del genere possano nel tempo essere organizzate. Giorgio Piccolo e Paolo Enrico hanno evidenziato ciò che da tempo Comunità Montana cerca di fare per tutelare i servizi del territorio. Luca Marsico ha relazionato sull’attuale situazione sanitaria regionale, quella dei nostri ospedali, ciò che è stato fatto e ciò che si vorrebbe e potrebbe ancora fare. L’aspetto sanitario, ed in particolare il corretto funzionamento dei nosocomi, sono tra gli argomenti che più suscitano preoccupazione all’interno della nostra comunità.

Molte criticità sono da ricollegare sicuramente ad una cronica carenza di risorse. Alcune però potrebbero trovare rapida soluzione facilitando scelte più attente alle logiche ed alle esigenze del territorio. In questo senso va letto l’intervento in sala di Franco Compagnoni, capogruppo de ‘L’altra Luino’ e medico ospedaliero a Luino. I Comitati a difesa dell’ospedale nascono per iniziative popolari quando le preoccupazioni in una comunità superano il livello di guardia. Ed è ciò che è accaduto negli ultimi tempi anche in relazione al fatto che un territorio come il nostro, molto particolare per dislocazione, non consente facili spostamenti e deve essere quindi autonomo almeno per i servizi essenziali. Poter contare su ospedali efficienti che erogano prestazioni di qualità diventa quindi fondamentale e su ciò nessuno è disposto a fare passi in dietro. Le istituzioni locali propongono percorsi ed avanzano richieste, la politica traccia la rotta, ma poi è indispensabile anche che la direzione sanitaria aziendale sappia tradurre il tutto in scelte concrete.

Ognuno naturalmente con il suo compito e le sue prerogative decisionali, ma cercando possibilmente di valorizzare il confronto e l’ascolto. Questo è ciò che il territorio si aspetta. Interessanti alcuni interventi dal pubblico ed anche alcuni rilievi portati all’attenzione di Marsico perché se ne faccia interprete nelle sedi più opportune. Sono molto soddisfatto per la riuscita di questo incontro che abbiamo voluto ed organizzato proprio per rispondere ad una precisa esigenza e cioè mettere la politica direttamente al servizio della comunità e di chi l’amministra”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127