EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
18 Gennaio 2017

Bertocchi scrive al ministro dell’Istruzione: “Per riscaldare le scuole necessario stanziare fondi”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Paolo Bertocchi, assessore del comune di Cunardo, nonchè consigliere delegato all’istruzione e alla formazione professionale della Provincia di Varese, ha inviato ieri una lettera all’attuale ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli. Nella missiva Bertocchi affronta il tema della mancanza di fondi stanziati da parte del Governo per risolvere il problema che da tempo colpisce le province, vale a dire quello di riuscire nell’intento di scaldare le scuole e gli Istituti di propria competenza. Ecco il testo della lettera integrale.

Bertocchi scrive al ministro dell'Istruzione: "Per riscaldare le scuole necessario stanziare fondi"

Bertocchi scrive al ministro dell’Istruzione: “Per riscaldare le scuole necessario stanziare fondi”. Una lettera chiara e diretta è quella che ieri pomeriggio il consigliere provinciale Paolo Bertocchi ha inviato al ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, incaricata a ricoprire questo delicato ruolo all’interno del Governo Gentiloni. “Ho letto le sue dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi alla stampa in merito alla “emergenza freddo” che si è verificata in alcune scuole in Italia – si legge nella lettera di Bertocchi -. Concordo con lei quando afferma che “È inaccettabile che nelle scuole vi siano le caldaie rotte e i ragazzi e le ragazze debbano seguire le lezioni al freddo”. Bene ha fatto a promuovere una ricognizione tramite gli Uffici Scolastici Regionali. Con franchezza però devo dirle che per riscaldare le scuole, più delle circolari, servono rapidamente fondi adeguati. E per le Province questi fondi non sono stati purtroppo stanziati con la legge di bilancio 2017. In Provincia di Varese in questi anni, nonostante i tagli regionali e statali e nonostante un durissimo piano di rientro che stiamo affrontando per ripianare il pesante dissesto che ci è stato consegnato nel 2014, siamo riusciti a garantire non solo il riscaldamento delle nostre scuole ma anche una costante manutenzione degli impianti. Questo grazie alla grande professionalità del nostro personale e alla nostra scelta di tagliare su tutto ma non sulle spese per l’istruzione e l’edilizia scolastica. Non possiamo però andare avanti ancora per molto tempo così”.

Le richieste di Bertocchi al ministro. “Il Governo Renzi – continua il consigliere provinciale – aveva riconosciuto la serietà della situazione e si era impegnato a prevedere interventi correttivi nel passaggio in Senato della legge di bilancio, purtroppo le circostanze che hanno portato all’approvazione della legge, voto di fiducia in seguito alle dimissioni del premier, non hanno permesso di concretizzare questi interventi. Alla luce di tutto ciò sono a chiederle pertanto di dare seguito alle sue dichiarazioni e di fare tutto il possibile in seno al Governo Gentiloni, di cui lei è autorevole membro, affinché alle Province, confermate dall’esito del referendum del 4 dicembre scorso, siano attribuite rapidamente tutte le risorse necessarie per continuare a garantire ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze scuole calde, sicure e all’altezza delle loro aspettative. Contemporaneamente la invito in Provincia di Varese per verificare direttamente il grande e prezioso impegno quotidiano del personale della Provincia, dei dirigenti scolastici e degli insegnanti delle nostre scuole. Fiducioso in un suo intervento, le porgo i miei più cordiali saluti con la speranza di incontrarla presto di persona a Varese”.

Si chiude così la lettera indirizzata al ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli da Paolo Bertocchi, consigliere delegato all’istruzione e alla formazione professionale della Provincia di Varese.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127