9 Gennaio 2017

Il caso del rifugio di Dumenza finito sul Tg5, ecco il servizio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

La perdita del lavoro e una vita da ricostruire, ricominciando da un alpeggio di Dumenza: la storia di Matteo Guglielmini che ha ridato vita proprio al “rifugio Dumenza” e che si racconta in un servizio del Tg5 “Indignato Speciale”, comincia così. Il rifugio diventa un punto fermo per la val Dumentina, ma da quest’estate ha avuto numerosi problemi, legati all’acqua che genera anche elettricità. Soprattutto nei momenti di secca del torrente, infatti, il rifugio rimane chiuso.

CLICCARE SULL’IMMAGINE PER VEDERE IL SERVIZIO DEL TG5

schermata-2017-01-09-alle-16-29-06

Il caso del rifugio di Dumenza finito sul Tg5, ecco il servizio.  Matteo Guglielmini vendeva elettrodomestici fino a quando non è arrivato il suo licenziamento, ma lui non si è perso d’animo: una passeggiata in montagna gli permette di scoprire un alpeggio che il comune di Dumenza aveva deciso di ristrutturare. Guglielmini presenta un progetto che viene accolto dal comune e, nel 2013, inizia una nuova avventura per lui e il suo “rifugio Dumenza”. Con il tempo ed il passaparola, il rifugio diventa sempre più un punto di riferimento per la valle Dumentina, ma, nonostante questo, le complicazioni non mancano: il rifornimento di acqua del rifugio è garantito da un torrente e nei periodi di carenza idrica, non è possibile in altra maniera reperire acqua per la struttura.

Per questo motivo Guglielmini chiede da tempo alle istituzioni di intervenire, per creare un bacino di raccolta delle acque, il quale basterebbe a premettere la continuazione della sua attività.

“Ad oggi, 9 gennaio 2017, la situazione – spiega il gestore – non è tanto diversa da allora. In questo periodo, infatti, non sto lavorando, perchè avendo messo oltre 400m di tubo esterno si è ghiacciata l’acqua. Pensare che rifugi a 3000m lavorano, mentre io no”.

Per approfondire:

– Condivisione e solidarietà per il “Rifugio di Dumenza”. Oltre 160 persone per il selfie in omaggio all’Alpe Bovis

– “ll Rifugio di Dumenza deve continuare a vivere”: domani un incontro per parlare di futuro

– Dumenza, “Ho chiuso il rifugio, senza acqua impossibile lavorare. La politica intervenga, basta chiacchiere”

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127