EMERGENZA CORONAVIRUS (ATTIVITÀ APERTE E CONSEGNE A DOMICILIO ) Segnalaci la tua attività Guarda tutte le attività
17 Dicembre 2016

Bufera in Campidoglio dopo vertice M5S, lo stop dei consiglieri a Raggi: “Senza simbolo non si va avanti”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Duro vertice M5S per Virginia Raggi, dopo l’arresto di Marra. Molti consiglieri capitolini pentastellati non sarebbero intenzionati a continuare ad appoggiare la sindaca di Roma, nell’ipotesi in cui i vertici del M5S decidessero di togliere il simbolo del movimento alla guida capitolina. Tra le richieste dei consiglieri anche la volontà di rivedere alcuni incarichi come quello del vicesindaco Frongia e del capo della segreteria Romeo.

Roma, dopo vertice M5S, lo stop dei consiglieri a Raggi: "Senza simbolo non si va avanti"

(Foto © ANSA)

Duro vertice M5S per Virginia Raggi, dopo l’arresto di Marra.Prosegue la resa dei conti fra i Cinquestelle dopo l’arresto del braccio destro della sindaca capitolina Raggi, Raffaele Marra, avvenuto ieri con l’accusa di corruzione. Nella serata di ieri duro confronto interno al vertice dei Cinquestelle. Paola Taverna, Carla Ruocco e Nicola Morra sottolineano che ‘non basta chiedere scusa’ e Roberto Fico chiarisce che ‘Marra non è solo un tecnico’. Nel mirino c’è anche Di Maio, prodigo nel sostegno alla Raggi. Infine la richiesta degli ortodossi di M5s alla sindaca: “Eliminare il raggio magico ora o mai più”. Nel pomeriggio previsto un nuovo summit in Campidoglio. Sul tavolo nella giornata di ieri anche la possibilità di andare avanti senza simbolo, duramente bocciata dai consiglieri, secondo cui questa ipotesi non sarebbe assolutamente praticabile. Una nuova riunione di maggioranza del M5S in Campidoglio è prevista questo pomeriggio.

“Senza simbolo non si va avanti”. Lo stop dei consiglieri a Virginia Raggi. Nel corso della riunione di maggioranza che si è tenuta la notte scorsa dopo la bufera che si è abbattuta su Raggi con l’arresto del suo fedelissimo Raffaele Marra, la sindaca, secondo indiscrezioni, avrebbe anche cercato di ‘testare’ gli umori dei consiglieri, di capire quanti sarebbero disposti ad andare avanti con lei anche nel caso in cui i destini della prima cittadina e quelli del M5S si separassero. Ma l’ipotesi, racconta qualcuno, è impraticabile. “Non ha neanche finito di pronunciare la parola, facevamo già no con la testa”, raccontano.

Via il vicesindaco Frongia, via capo della segreteria Romeo: la richiesta che alcuni consiglieri capitolini. Via il vicesindaco Daniele Frongia, via il capo della segreteria Salvatore Romeo è la richiesta che alcuni consiglieri capitolini di peso del M5S avrebbero inoltre fatto alla sindaca nel corso della riunione. Alcuni consiglieri pentastellati, a quanto si apprende, avrebbero chiesto a Raggi di ritirare gli incarichi di Frongia e Romeo e anche del ruolo rivestito da Renato Marra, fratello di Raffaele, la cui nomina aveva destato non poche polemiche. Questo ‘pacchetto’ di richieste, a quanto si apprende, sarebbe stato posto da alcuni consiglieri pentastellati come condizione per poter ripartire e continuare a garantirle l’appoggio. Una nuova riunione della maggioranza capitolina si terrà nel pomeriggio. Potrebbe essere un vertice decisivo per il futuro dell’amministrazione guidata da Virginia Raggi. Nel corso della riunione di oggi potrebbero arrivare le risposte della sindaca. (ANSA)

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127