5 Dicembre 2016

Referendum, preoccupazioni da Berlino. Merkel: “Dispiaciuta per le dimissioni di Renzi”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Numerose le reazioni europee all’esito del voto referendario italiano. Esulta l’euroscettico Nigel Farage, che parla di colpo di martello contro euro ed establishment pro-Ue, ritiene che l’Europa stia barcollando da una crisi all’altra e sollecita rapide elezioni.

Referendum, preoccupazioni da Berlino. Merkel:"Dispiacere per le dimissioni di Renzi"

(la7.it)

Preoccupazioni da Berlino per l’esito del voto in Italia. Angela Merkel “ha appreso con dispiacere” delle dimissioni di Matteo Renzi dopo la vittoria del ‘no’ al referendum costituzionale. La cancelliera – riferisce il portavoce – ha sempre sostenuto le riforsheme promosse dal governo Renzi ma ritiene importante “rispettare la decisione democratica presa dai cittadini italiani” che hanno votato ‘no’ al referendum costituzionale. Merkel “ha lavorato bene e con fiducia con Renzi” e che la Germania e pronta a collaborare con il prossimo governo italiano. Per il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schaeuble “E’ urgente che in Italia si formi un nuovo governo, spero che continuerà le riforme”, perché “l’Italia deve continuare sulla strada cominciata da Renzi tre anni fa. Anche se i cittadini italiani non accettano questa modifica costituzionale – ha aggiunto – non c’è ragione per parlare di eurocrisi, dal punto di vista economico e politico l’Italia deve continuare sulla strada cominciata da Renzi tre anni fa”.

Il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier ha auspicato una rapida soluzione della crisi in Italia dicendo di guardare “con preoccupazione” l’esito del referendum. Intervenendo ad Atene dove è in visita ufficiale, Steinmeier ha detto che il risultato “non è certamente un contributo positivo in uno dei momenti più difficili per l’Europa”, come riportano diversi media tedeschi. Il ministro ha aggiunto di credere che Renzi “abbia fatto quanto giusto e necessario, ma per questo non è stato premiato dagli elettori”. Anche il commissario agli affari economici Pierre Moscovici, entrando all’Eurogruppo, è intervenuto sul risultato referendario. “Siamo stati tutti toccati dall’esito del referendum, Renzi ha scelto di dimettersi, voglio dire che è stato un buon premier che ha fatto importanti riforme sociali ed economiche. Abbiamo fiducia nelle autorità italiane, è un Paese solido su cui possiamo contare”: lo ha detto il commissario agli affari economici Pierre Moscovici entrando all’Eurogruppo. (ANSA)

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127