17 Novembre 2016

Luino, “Passeggeri trattati bene, almeno quanto le merci”. Treni veloci per Milano e possibili per i frontalieri

Tempo medio di lettura: 3 minuti

Si è tenuto negli scorsi giorni un incontro in comune a Luino, tra l’assessore ai Trasporti Miglio, il sindaco Pellicini, la direzione di TreNord e TiLo e il Trasporto Pubblico Locale. Tanti i temi affrontati, tra cui l’implementazione dei treni e degli autobus per i pendolari che viaggiano quotidianamente verso Milano/Malpensa e i frontalieri verso Locarno/Sopraceneri, senza dimenticare il progetto di realizzare il sottopasso viario di via Cairoli a Luino.

L'assessore al Territorio, Alessandra Miglio

L’assessore al Trasporti del comune di Luino, Alessandra Miglio

Luino, “Passeggeri trattati bene, almeno quanto le merci”. Treni veloci per Milano e possibili per i frontalieri. La prossima sospensione della linea ferroviaria di Luino nel secondo semestre del 2017 comporterà alcuni disagi legati alle coincidenze per raggiungere Locarno e il Sopraceneri: la sostituzione con autobus delle corse ferroviarie prevede orari diversi legati ai maggiori tempi di percorrenza su strada; come già esposto negli orari 2017 di SBB – ferrovie federali svizzere – e TiLo, al mattino raggiungere Locarno da Luino comporterà un allungamento di circa tre quarti d’ora, e così per altre destinazioni.

“Su questa tematica – spiega l’assessore ai Trasporti di Luino, Alessandra Miglio -, oltre ad avere coinvolto la Direzione di TreNord e TiLo abbiamo interessato la neonata agenzia del trasporto pubblico locale TPL di Varese, Como e Lecco. Lo scorso lunedì 14 novembre si è quindi tenuta in municipio a Luino una importante riunione con il presidente ingegnere Angelo Colzani e la direttrice ingegnere Luisa Cecilia Velardi nell’ambito della quale abbiamo potuto ben spiegare i termini della questione ottenendo l’impegno dell’Agenzia a rappresentare al più presto questi problemi ed eventuali soluzioni in sede regionale”.

L’incontro è stato anche l’occasione per affrontare diverse questioni che riguardano il trasporto pubblico locale, per rappresentare la nostra posizione in vista della prossima riorganizzazione del TPL, visto che nei primi mesi del 2017 verrà elaborato uno studio che poi coinvolgerà gli enti locali in vista della nuova gara per affidare il servizio.

Il rapporto tra TPL e ferrovia. Auspichiamo una maggiore integrazione tra i due servizi, basta farsi concorrenza, è più utile che gli autobus garantiscano il collegamento con le stazioni, per rendere così possibile la formazione di alcuni treni veloci per Malpensa e per Milano, con minori fermate intermedie. Se l’intermodalità funziona per le merci che passano dalla nave al treno per essere consegnate  poi su gomma, deve essere possibile ottimizzare le coincidenze anche per i passeggeri, con un risultato virtuoso sia per la spesa collettiva che per la vita di chi usa i mezzi pubblici.

La possibilità di utilizzare autobus di dimensioni più adatte al calibro delle nostre strade. La necessità di migliorare l’informazione all’utente con pannelli informativi o tramite un servizio consultabile dal telefono, sfruttando il GPS già esistente sugli autobus. Coinvolgimento dell’Agenzia nelle politiche di sviluppo turistico, sia per veicolare eventi e promozioni diverse che per offrire al turista opportunità di trasporto nei nostri territori.

L’impegno dell’assessorato con il sindaco volge molta attenzione all’efficienza della ferrovia, della navigazione e del TPL, si susseguono incontri, sopralluoghi e confronti sui lavori in corso, quelli ad esempio di ammodernamento dello scalo, che hanno visto l’estate scorsa il rifacimento del ponte di via Bernardino Luini, la nuova banchina passeggeri, il rifacimento dei bagni pubblici, ed un progetto di animazione del palazzo viaggiatori, oggi allo studio per il trasferimento di associazioni ed attività da palazzo uffici.

“Stiamo lavorando con Ferrovie, Provincia e Regione per la realizzazione del sottopasso viario di via Cairoli – conclude l’assessore Miglio -, ma anche per creare un collegamento ciclopedonale che arrivi alle aree retrostanti il fabbricato doganale dove vorremmo realizzare nuovi posteggi e stalli per autobus. La Navigazione Laghi, come è noto, è assoggettata ad una gestione governativa e un tavolo Italia-Svizzera lavora per definire termini e condizioni del servizio; insieme con altri comuni rivieraschi stiamo sollecitando l’ascolto dei territori interessati evidenziando come sono fondamentali i collegamenti sul lago per lo sviluppo turistico e chiedendo la possibilità di collegare i luoghi anche la sera”.

Solo negli scorsi giorni, avevamo pubblicato una lettera di un lettore, che poneva quesiti interessanti sul tema “Frontalieri e pendolari, ‘Tra TiLo e bus sostitutivi, ci conviene prendere l’auto e metterci in coda‘”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127