27 Luglio 2016

“Disagi con l’acqua potabile a Porto Valtravaglia”. Il sindaco: “Solo precauzione, a breve nella normalità”

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Una lettera, mandata da un cittadino di Porto Valtravaglia, evidenzia il disagio che il paese vive ormai da qualche mese: l’acqua dei rubinetti non è potabile. Nel mese di maggio il sindaco, Adriano Giacobazzi, ha precauzionalmente emesso un’ordinanza a causa di alcuni problemi legati alla rete idrica. “Dopo l’approvazione del bilancio stiamo aspettando il preventivo di un’azienda che sistemerà tutto l’impianto. La mia decisione è stata presa solo in via precauzionale, in quanto le analisi che abbiamo effettuato dimostrano che non ci sono problemi. La situazione tornerà alla normalità a breve”.

(retenews24.it)

(retenews24.it)

“Disagi con l’acqua potabile a Porto Valtravaglia”. Il sindaco: “Solo precauzione, a breve nella normalità”. “Vorrei segnalare una situazione che si protrae ormai da alcuni mesi di cui riporto una breve descrizione – spiega nella lettera A.R. -. A Porto Valtravaglia, un piccolo paese sulla costa lombarda del lago Maggiore, da due mesi l’acqua non è più potabile. Questa emergenza ha origine alla fine del mese di maggio quando il sindaco ha tempestivamente emesso un provvedimento con il quale ordina la bollitura ad oltranza dell’acqua destinata al consumo umano, onde evitare pericoli per la salute. A subire i disagi di questo grave disservizio sono in primis gli abitanti a cui si devono aggiungere centinaia di famiglie che soprattutto nei fine settimana abitano le proprie seconde case e i numerosissimi turisti stranieri provenienti in maggioranza dalla vicina Svizzera, dalla Germania e dai Paesi Bassi. In totale sono alcune migliaia le persone interessate”.

Il sindaco: “Solo precauzione, a breve nella normalità”. Raggiunto telefonicamente, il primo cittadino di Porto Valtravaglia Adriano Giacobazzi ha spiegato: “Purtroppo negli scorsi mesi abbiamo avuto qualche problema al sistema idrico dopo un forte temporale e così ho emesso un’ordinanza che imponeva la bollitura dell’acqua prima dell’utilizzo. Abbiamo effettuato in seguito le analisi che non hanno evidenziato nessun tipo di criticità. Vi sono dei problemi sui cloratori dell’impianto ed i lavori per risolvere la situazione sono stati affidati ad un’azienda che farà una revisione su tutta la rete. Le nostre condotte idriche negli anni si sono deteriorate e ogni piccola cosa che entra all’interno ci causa queste problematicità. Senza fare polemiche, tengo a sottolineare che nella passate amministrazioni un’ordinanza come la nostra è durata anche diversi anni. Ora che abbiamo votato il bilancio siamo in attesa del preventivo di un’azienda che si adopererà per migliorare ed eliminare qualsiasi problema. Abbiamo deciso, ad esempio, che le pastiglie di cloro verranno proporzionate in base al consumo dell’acqua, non come prima. Nelle prossime settimane, migliorando gli impianti, la situazione tornerà alla normalità. In ogni caso sono a disposizione della cittadinanza per qualsiasi tipo di chiarimento in merito”.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127