19 Febbraio 2014

Luino (VA): invalidi per l’Italia, lavoratori in Svizzera. Fermati in quattro

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Invalidi per l’Italia, con regolare pensione, e lavoratori in Svizzera, con uno stipendio conforme. Sono quattro, residenti a Luino, le persone indagate dalla Procura di Varese per aver dichiarato il falso in atto pubblico ed indebita percezione di erogazione in danno allo Stato.

La dogana di Fornasette, nei pressi di Luino (ticinonews.ch)

La dogana di Fornasette, nei pressi di Luino (ticinonews.ch)

Secondo quanto riferisce “Il Giorno”, la Guardia di Finanza di Luino (Varese), coordinata dal sostituto procuratore, Annalisa Palomba, della Procura delle Repubblica di Varese, ha fermato quattro persone, ora indagate, in quanto avrebbero dichiarato il falso. I quattro, due donne e due uomini, erano impiegati modelli in Svizzera nonostante percepissero da anni in Italia la pensione di invalidità tra il 70% ed il 75%. Dalle verifiche effettuate, però, sembrerebbe che i quattro avrebbero diritto alle pensioni in quanto affetti da malattie: il problema, però, è che lavoravano anche come frontalieri, sfruttando la residenza a cavallo con la Svizzera, per truffare la previdenza italiana. Per ricevere il sussidio in Italia, infatti, non si deve essere occupati, e quindi si deve essere anche privi di reddito.

A far partire le indagini è stato un fermo in dogana ad una delle due donne, una ventiseienne fermata dal ritorno dal lavoro con indosso la tuta della stazione di servizio nella quale era impiegata. Si pensa che la donna dal 2006 abbia incassato dallo Stato Italiano circa 29mila euro. L’altra donna era impiegata in un albergo in Ticino, mentre i due uomini, erano un operaio edile e l’altro impiegato come idraulico a Camorino.

Le persone indagate per ora sono quattro, ma gli inquirenti non escludono che i falsi invalidi siano molti di più. Altre 20 persone sarebbero già state inserite dalla Guardia di finanza di Luino in una “Black List” allestita sulla base dei dati forniti dall’Inps e dei successivi accertamenti, effettuati in collaborazione con le autorità elvetiche.

Vuoi lasciare un commento? | 0

I commenti sono chiusi.

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127