Valceresio | 9 Maggio 2024

“Green Game” 2024, anche l’ISIS “Valceresio” in lizza per la vittoria

L’istituto superiore di Bisuschio è fra le tre scuole del Varesotto che proveranno a contendersi il primo posto nel concorso che ha coinvolto 37mila studenti di tutta Italia

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Dopo aver superato una rigorosa fase eliminatoria, le scuole che rappresenteranno la provincia di Varese alla finale nazionale del “Green Game”2024 , evento dedicato alla sostenibilità e alle corrette modalità di raccolta differenziata, saranno la classe 2C del Liceo Scientifico Statale “Galileo Ferraris” di Varese, la classe 1F dell’ISIS “Valceresio” di Bisuschio e la classe 2IT dell’Istituto Tecnico Grafica e Comunicazione “Padre Monti” di Saronno.

La finale si svolgerà al Teatro Olimpico di Roma mercoledì 22 maggio alle ore 15.00 e vedrà protagonisti gli studenti e le studentesse degli istituti secondari di II grado provenienti da tutta Italia.

Il road show, partito ad ottobre, si è svolto “in presenza” nelle scuole della Liguria, e in modalità “digital” nelle scuole di tutta Italia, suscitando grande entusiasmo e la partecipazione di oltre 37.000 studenti.

Le classi finaliste si contenderanno il titolo di “Campione Nazionale Green Game 2024”, oltre ai premi in palio per le prime tre scuole classificate: un contributo per l’acquisto di materiale didattico di € 750,00 per la prima classificata, € 500,00 per la seconda e € 250,00 per la terza.

All’evento al Teatro Olimpico saranno presenti i rappresentanti dei Consorzi Nazionali Biorepack, Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea, promotori del format e i veri pilastri del “Green Game”. Con il loro impegno costante rendono possibile ogni anno la realizzazione del format che promuove i valori della sostenibilità ambientale tra gli studenti.

«Il “Green Game” rappresenta un’eccellente opportunità per sensibilizzare e coinvolgere le studentesse e gli studenti sui temi della sostenibilità ambientale e della corretta gestione dei rifiuti, in modo stimolante e divertente – hanno dichiarato congiuntamente i Consorzi Biorepack, Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea – Le scuole coinvolte hanno mostrato un impegno e un coinvolgimento straordinari. Rendiamo merito agli organizzatori, agli insegnanti e agli studenti che hanno reso possibile la realizzazione dell’undicesima edizione, nonché alle istituzioni che hanno fornito il patrocinio. Ci congratuliamo con le scuole finaliste, certi che questa esperienza possa ispirare e motivare ulteriormente le ragazze e i ragazzi a impegnarsi per un futuro sostenibile».

Quest’anno il “Green Game” celebra l’undicesima edizione, consolidando il suo successo dopo le edizioni nelle Marche, in Puglia, in Sicilia, nel Lazio, in Calabria, in Campania, in Abruzzo, in Molise, in Basilicata e tre edizioni digitali. La metodologia innovativa e coinvolgente utilizzata dagli esperti formatori di Peaktime, Alvin Crescini e Stefano Leva, insieme alle tecnologie interattive impiegate durante la fase di verifica, hanno reso il “Green Game” estremamente efficace nel coinvolgere le nuove generazioni in temi di fondamentale importanza.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127