Luino | 8 Maggio 2024

«Siamo i carabinieri», ancora numerosi tentativi di truffe telefoniche nel Luinese

In questi ultimi giorni le forze dell’ordine hanno ricevuto molte segnalazioni di chiamate sospette da parte di sedicenti carabinieri. «Massima attenzione, chiamate subito il 112»

Tempo medio di lettura: < 1 minuto

Non si fermano i “finti carabinieri” che, in questi giorni, stanno tentando di circuire gli anziani di Luino e del territorio circostante per sottrargli ingenti somme denaro o beni preziosi come avvenuto a inizio maggio a una signora di Maccagno.

Quello del “finto maresciallo”, o di un qualsiasi altro sedicente rappresentante dell’Arma dei Carabinieri, è uno dei modus operandi più diffusi tra i malviventi che cercano di perpetrare truffe telefoniche nei confronti delle persone più fragili.

La scusa, in genere, è quella di un parente che ha causato un incidente stradale o che è stato arrestato, alla quale fa seguito la richiesta di una somma di denaro in contanti per “mettere a posto le cose”.

Numerose le segnalazioni giunte anche nelle ultime ore alle forze dell’ordine, che invitano i cittadini a contattare immediatamente il 112 per denunciare chiamate e richieste sospette, ribadendo che nessun poliziotto, finanziere o carabiniere può presentarsi al telefono, o direttamente a casa, e richiedere soldi.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127