Luino | 5 Maggio 2024

Incidente mortale tra Luino e Cremenaga, aperto fascicolo per omicidio stradale contro ignoti

La vittima, un passeggero della Golf Volkswagen che ha causato l'incidente, è il 42enne Francesco Ferrazzo che viveva a Cremenaga ed era originario di Mesoraca. Grande cordoglio sul territorio

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Un sabato drammatico è stata quello di ieri per tutto il territorio luinese, dove a causa di un terribile incidente avvenuto intorno alle 14.30 lungo la strada statale 344dir, che collega Luino a Lavena Ponte Tresa, ha perso la vita il 42enne Francesco Ferrazzo, che viveva a Cremenaga ed era originario di Mesoraca.

Da quanto è stato accertato Ferrazzo era seduto dal lato del passeggero sulla Golf Volkswagen guidata da un uomo residente in un paese della zona che, mentre percorreva la strada verso Cremenaga, ha effettuato alcuni sorpassi ad alta velocità, prima di perdere il controllo del mezzo e di colpire e coinvolgere nell’incidente altre tre automobili che percorrevano la strada in direzione opposta.

L’ultimo impatto, probabilmente, è stato quello fatale, quando la Golf si è scontrata frontalmente con un’altra macchina e, a causa del violento scontro, l’auto ha terminato la sua corsa a lato della carreggiata, lato montagna, all’interno di un torrente, a tre metri sotto il livello dell’asfalto.

Per Ferrazzo a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo da parte dei soccorritori, diverse ambulanze, l’automedica e l’elisoccorso. È spirato sul colpo. Insieme a loro anche i vigili del fuoco del distaccamento di Luino e del comando di Varese, che hanno soccorso i feriti, soprattutto conducente e passeggero della Golf, rimasti incastrati all’interno dell’abitacolo tra le lamiere e liberati anche grazie all’uso di cesoie pneumatiche. Il conducente, in gravi condizioni, è stato successivamente trasportato in elisoccorso all’ospedale Circolo di Varese, in codice rosso.

Per oltre tre ore la strada è rimasta chiusa alla circolazione, sia verso Luino che verso Lavena Ponte Tresa, per permettere i rilievi del caso da parte degli agenti della Polizia locale di Luino, coordinati dal pubblico ministero di Varese Lorenzo Dalla Palma, dei carabinieri della Compagnia di Luino e degli agenti del Settore Polizia di Frontiera di Luino.

L’autorità giudiziaria, dopo aver effettuato i primi accertamenti, ora procederà per omicidio stradale: al momento, infatti, vista la complessità della ricostruzione, il fascicolo è contro ignoti. Inoltre, è stato disposto il sequestro della salma del 43enne e dei quattro mezzi coinvolti. Nelle prossime ore, infine, sarà affidato l’incarico per l’autopsia sul corpo di Ferrazzo e non è escluso che possa essere affidato anche l’incarico per una perizia cinematica con l’obiettivo di accertare con esattezza fatti e responsabilità.

Resta il fatto che, ancora una volta, questa strada si è rivelata drammaticamente fatale: Ferrazzo, calabrese di origine, viene descritto da amici e conoscenti come un uomo disponibile e simpatico, sempre pronto a scherzare, molto legato alla famiglia. Grande il cordoglio di un’intera comunità, dall’alto Varesotto alla Calabria, per questa perdita così grave e prematura.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127