Luino | 22 Aprile 2024

Lotta al Pesce Siluro, l’ASD Pescatori Alto Verbano fa la sua parte

L’associazione luinese raccoglie il progetto europeo di "Life Predator", azioni concrete contro la specie altamente invasiva. Ecco tutti i dettagli del progetto e come partecipare

Tempo medio di lettura: 4 minuti

L’ASD Pescatori Alto Verbano di Luino annuncia il suo coinvolgimento e sponsorizzazione del progetto “Life Predator”, il primo progetto europeo dedicato al contrasto della diffusione del Pesce Siluro nei laghi del Sud Europa. Una iniziativa, finanziata dal programma Life dell’Unione Europea e che mira a preservare gli ecosistemi acquatici e a proteggere la biodiversità minacciata dalla crescente presenza del Siluro

Una specie ittica invasiva che ha dimostrato di avere un impatto significativo sugli ecosistemi acquatici, mettendo a rischio la sopravvivenza di specie autoctone e alterando gli equilibri naturali. Attraverso il progetto Life Predator, ASD Pescatori Alto Verbano si impegna attivamente a contrastare questa minaccia, contribuendo alla conservazione dei laghi e dei fiumi del Sud Europa. I volontari dell’associazione luinese diventeranno, anche singolarmente, parte attiva di questo progetto.

Il progetto Life Predator si svilupperà nel corso dei prossimi anni (2024-2027), concentrando le proprie attività su azioni di monitoraggio, ricerca, formazione e sensibilizzazione ma anche azioni di pesca a contrasto di questo predatore. Saranno implementate strategie innovative per gestire e contenere la diffusione del Siluro, garantendo nel contempo la tutela degli habitat naturali e la sostenibilità delle attività di pesca.

ASD Pescatori Alto Verbano, da sempre impegnata nella promozione della pesca sostenibile e nella salvaguardia degli ecosistemi acquatici, si pone come protagonista attivo in questa importante iniziativa. Attraverso la sua partecipazione al progetto, l’associazione si propone di condividere conoscenze, esperienze e buone pratiche con altri stakeholder, contribuendo così a costruire una rete collaborativa per la protezione dell’ambiente acquatico.

L’ASD Pescatori Alto Verbano invita tutti gli appassionati di pesca e la comunità locale a sostenere e partecipare attivamente al progetto Life Predator. Solo attraverso uno sforzo congiunto e un impegno collettivo possiamo garantire un futuro sostenibile per i nostri laghi e fiumi, preservando la ricchezza della nostra biodiversità acquatica e la lotta attiva contro le specie invasive, come il Siluro appunto.

Life Predator: un progetto europeo per contrastare la diffusione del Siluro nei laghi dell’Europa meridionale

Life Predator (2022-2027) è il primo progetto europeo per il contrasto della diffusione del Siluro nei laghi del Sud Europa, finanziato dal programma LIFE, uno strumento comunitario a tutela dell’ambiente.

L’obiettivo del progetto è prevenire, individuare e combattere la diffusione di Silurus glanis in un’area ad elevata biodiversità, per proteggere l’equilibrio delle sue comunità ittiche autoctone, minacciate da questo predatore alloctono e fortemente invasivo.

L’area di progetto. Dei 50 laghi interessati dalle azioni messe in campo da Life-Predator, 23 ricadono nel territorio italiano delle Prealpi lombarde e piemontesi, 25 sono invasi artificiali in Portogallo ; e 2 laghi situati in Repubblica Ceca, designati come sistemi di riferimento, essendo ambienti in cui la specie è nativa. Life Predator coinvolge pertanto 3 Paesi europei:

– Italia e Portogallo dove il Siluro è invasivo;
– Repubblica Ceca dove esso è nativo.

Che cosa facciamo. L’obiettivo è contrastare la diffusione del siluro nei Paesi in cui la specie è aliena, anche promuovendola come risorsa alimentare laddove essa risulta ancora scarsamente valorizzata: questo favorisce lo sviluppo di un modello virtuoso di bioeconomia circolare, a supporto della biodiversità e volto a ridurre l’impatto ambientale.

Nella fattispecie le azioni chiave sono:

– migliorare l’efficacia e la selettività dei metodi di cattura, in funzione degli ambienti d’interesse;
– contenere selettivamente la specie in alcuni laghi ricadenti in aree protette dalla Rete Natura 2000;
– sviluppare un sistema di rilevamento precoce della presenza della specie aliena, basato sulla ricerca del DNA ambientale;
– contrastare la specie mediante la promozione del suo utilizzo a scopo alimentare;
– informare, sensibilizzare e coinvolgere attivamente la popolazione e i pescatori;
– monitorare l’efficacia del progetto e redigere un piano di azione per rendere duraturi interventi e risultati.

Chi siamo. Coordinatore di LIFE Predator è l’Istituto di Ricerca Sulle Acque del CNR (IRSA-CNR), in partenariato con: l’Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie, la Città Metropolitana di Torino, la facoltà di Scienze dell’Università di Lisbona (CIENCIAS), l’Associazione per la ricerca e lo sviluppo delle scienze della Facoltà di Scienze dell’Università di Lisbona (FC.ID) e il Centro di Biologia dell’Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca – Biologicke centrum AV CR, la società G.R.A.I.A. srl – Gestione e Ricerca Ambientale Ittica Acque.

Il progetto è sostenuto dall’Unione Europea, e cofinanziato da Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, l’Ufficio Pesca del Canton Ticino (Svizzera), dall’azienda portoghese di trasformazione ittica (Conserveira do Interior) e dalla Municipalità di Vila Velha de Rhodao.

Partecipano inoltre in qualità di supporter una cinquantina tra associazioni e cooperative del mondo della pesca dilettantistica e professionale, associazioni ambientaliste, musei, istituti scolastici.

Vuoi condividere con noi la tua opinione?

Compila il modulo online che trovi nella sezione “HELP US!” del sito di progetto:

Oppure seleziona uno dei link qui sotto:

– se sei un pescatore dilettante, clicca qui;

– se sei un pescatore professionista, clicca qui;

– se sei un semplice cittadino sensibile al tema, clicca qui.

Vuoi partecipare attivamente a “Life Predator” come sentinella ambientale?

L’approccio tecnico-scientifico è indispensabile ma non è l’unico necessario; portare a compimento questo progetto è importante, ma non sufficiente!

Occorre infatti che i pescatori (professionali o sportivi) facciano propri gli obiettivi di progetto, rafforzando la capacità di osservazione dei tecnici ambientali e assicurando la loro continuità d’azione, in nome della tutela della biodiversità.

Per il territorio italiano stiamo reclutando:

– una Squadra di Allerta “WT” (Warning Team), inserendovi i pescatori che frequentano i laghi di progetto nei quali il siluro non è ancora presente o segnalato. La sua presenza dovrà essere segnalata tempestivamente in caso esso venisse individuato nelle acque del L. Orta, L. Idro, L. Viverone, L. Montorfano, L. Segrino, L. Alice, L. Meugliano, L. San Michele, L. Pistono, L. Candia, L. Nero.

– una Squadra Operativa “OT” (Operative Team), inserendovi i pescatori che frequentano i laghi di progetto in cui il siluro è già presente, e che contribuiranno al suo controllo, riportando al team di progetto la rimozione di esemplari dalle acque del L. Maggiore, L. Como, L. Iseo, L. Lugano, L. Varese, L. Comabbio, L. Endine, L. Mergozzo, L. Campagna, L. Avigliana Grande, L. Avigliana Piccolo, L. Sirio.

Ciascun pescatore potrà essere membro di entrambe le squadre al contempo, contribuendo a segnalare 1) la presenza del siluro nelle acque elencate al primo punto (laghi verdi nella mappa), e 2) la rimozione di esemplari della specie nelle acque elencate al secondo punto (laghi rossi nella mappa).

Come partecipare?

1. Salva sul tuo cellulare questo contatto: +39 3757884622
2. invia un messaggio/WhatsApp scrivendo:

– “WT” per accedere alla Squadra di Allerta (Warning Team);
– “OT” per accedere alla Squadra Operativa (Operative Team);
– “WT e OT” per accedere ad entrambi i gruppi.

3. Riceverai semplici istruzioni da seguire per dare il tuo contributo in maniera pratica e veloce.

Se sei il referente di un’associazione di settore condividi questa e-mail con tutti gli affiliati.

NOTA: Solo il referente di progetto potrà identificarti, i dati personali saranno protetti da un’informativa che potrai scaricare e restituire firmata. Nessuna pubblicità! Solo messaggi di servizio con aggiornamenti e indicazioni importanti. Potrai ritirarti in qualsiasi momento annullando la tua adesione inviando il messaggio “Annulla Iscrizione”.

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127