Varese | 6 Maggio 2023

Provincia di Varese, approvato il rendiconto all’unanimità con un avanzo di 24 milioni di euro

L'ok è arrivato negli scorsi giorni, durante l'ultima seduta di consiglio provinciale. Il presidente Marco Magrini: «Un grande risultato i 93 pareri favorevoli su 93 presenti»

Tempo medio di lettura: 2 minuti

Si è concluso l’iter per l’approvazione del Rendiconto della gestione dell’esercizio 2022. Dopo l’adozione in Consiglio Provinciale del 28 aprile e il voto favorevole dell’Assemblea dei Sindaci (93 voti favorevoli su 93 presenti), il documento è tornato in Consiglio Provinciale per l’approvazione definitiva, passando all’unanimità.

La relazione dettagliata del rendiconto è stata illustrata da Mattia Premazzi, Consigliere delegato alle materie relative a Bilancio: «Il primo risultato che mettiamo in evidenza è l’approvazione entro il 30 aprile 2023, un traguardo importante che ci ha permesso di rispettare le scadenze senza incorrere in proroghe, sanzioni o restrizioni sulle possibilità di assunzioni o di spesa».

«Il secondo risultato che mettiamo in evidenza, il più interessante dal punto di vista degli amministratori, è l’avanzo libero che ammonta a 23.787.298,37 euro – continua -. Altri dati importanti, che illustrano come si è arrivati a questo avanzo di gestione, sono sicuramente il rientro dal piano di riequilibrio finanziario. Dal 2021 al 2022, infatti, l’avanzo di amministrazione è rientrato nel bilancio di Provincia».

«Altro tema fondamentale sono le spese energetiche. Provincia, infatti, copre le spese energetiche sia degli immobili che utilizza sia delle scuole di primo e secondo grado. Lo stanziamento del 2023 è quasi di 11 milioni di euro. Si valuterà, nella seconda parte dell’anno, se sarà necessario usare l’avanzo di amministrazione per coprire queste spese», va avanti ancora Premazzi.

«Per quanto riguarda il Pnrr – afferma ancora il consigliere delegato -, Provincia ha attivato oltre 26 milioni di euro in progetti sul territorio nel 2022, in aggiunta a questi nel corso del 2023 verranno attivati una decina di milioni di euro. Il livello di indebitamento dell’ente è un dato positivo perché in lenta ma costante decrescita: l’ente sta rimborsando i prestiti in corso senza incorrere in nuovi debiti».

«Un altro indice a bilancio è la tempestività di pagamento di Provincia, che è molto buona, in quanto si attesta a -13 giorni rispetto ai 30 previsti. L’ultimo dato a testimonianza del fatto che l’ente che l’ente è “sano dal punto di vista del bilancio” è il fondo di cassa pari a 106 milioni di euro. Possiamo dire che dopo gli anni passati, nei quai l’ente era in una situazione di riequilibrio, oggi abbiamo un ente che guarda avanti e ha delle risorse da utilizzare», conclude.

Il Presidente Magrini ha chiuso l’Assemblea ringraziando per “il grandissimo risultato raggiunto con 93 pareri favorevoli su 93 presenti. In conclusione, ha dichiarato: «Ringrazio il consigliere Premazzi per la cura con la quale svolge la sua delega, il Settore finanze e bilancio per l’impegno e il rispetto delle tempistiche, la precedente amministrazione e il Presidente Antonelli per averci consegnato un ente stabile dal punto di vista economico. Ci sentiremo presto per avviare un processo di condivisione con i Sindaci ed il territorio, volto a valutare le opere strategiche e di valenza provinciale che potranno essere oggetto di destinazioni di parte dell’avanzo».

© Riproduzione riservata

Vuoi lasciare un commento? | 0

Lascia un commento

"Luinonotizie.it è una testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del tribunale di Varese al n. 5/2017 in data 29/6/2017"
P.IVA: 03433740127